L’Irlanda e’ uno dei paesi più verdi d’Europa. I luoghi da visitare sono molteplici, dal Nord fino al Sud, tra alte scogliere a picco sull’oceano e lande verdi popolate da pecore al pascolo. Di certo è d’obbligo un salto nella vivace Dublino, ma se siete interessati a un viaggio alternativo in mezzo alla natura incontaminata, allora dovete sicuramente avventurarvi verso il sudest del paese, nella contea di Kerry. Il miglior modo per visitare questa zona è sicuramente viaggiando in auto, per godere pienamente dei paesaggi costieri e campestri e dei villaggi caratteristici che si trovano attorno il celebre Ring of Kerry, una delle route più suggestive dell’Irlanda.

In alternativa all’auto, sono disponibili diversi tour organizzati con guida. Sulla via del Ring, scoprirete l’essenza della vera Irlanda e dello spirito della sua gente.

Ecco dove fermarsi e cosa visitare nella Contea di Kerry.

 

1 – Killarney e il National Park

Il percorso del Ring of Kerry è circolare, per cui si può iniziare da qualsiasi punto e la durata del tour dipende unicamente da quanto prolungate siano le soste. Tappa principale è sicuramente Killarney, cittadina dal tocco pittoresco, che spicca per le sue casette colorate e i pub tipici locali.

Killarney offre inoltre diversi luoghi di interesse come la St Mary’s Cathedral, il Ross Castle, Muckross House, circondati da rigogliosi giardini e ovviamente il noto Parco Nazionale di Killarney, un polmone verde che si espande per 102.89 km2 .

Se state viaggiando in auto in prossimità del parco, fate attenzione a scovare le capre, i cervi e cerbiatti che si aggirano per i boschi; la fauna è infatti piuttosto ricca ed e’ facile avvistare dal finestrino dell’auto animali che girano liberi per il parco!

Il miglior modo per visitare il parco di Killarney è senza dubbio in bicicletta, così da esplorare i punti panoramici e le suggestive insenature attorno al lago di Killarney, incastonato nel verde paesaggio collinare, che regala un suggestiva tela di colori e sfumature.

Un piccolo angolo di paradiso si nasconde poi all’interno del parco: si tratta alla famosa cascata Torc Waterfall, la cui bellezza è da immortale.Il parco di Killarney può offrire inoltre delle alternative avventurose, offrendo percorsi di trekking o semplici passeggiate tra boschi di alberi secolari, praterie verdi e laghi.

2 – Villaggi pittoreschi e punti panoramici

Proseguendo sulla via del Ring e lasciandosi dietro Killarney, la prossima sosta è un altro villaggio caratteristico, Killorglin, famosa per l’antica fiera di Puck ( dal 10 al 12 Agosto) dedicata all’omonima capretta protagonista di una leggenda popolare. Quest’antica festa, che anima il paese di eventi, concerti, mercatini e venditori ambulanti di cibo, da occasione di immergersi nelle profonde e antiche tradizioni che tengono unito il popolo irlandese.


Per gli amanti dei paesaggi rilassanti e luoghi silenziosi, una sosta consigliata è quella nel minuscolo villaggio di Glenbeigh, costituito per lo più da qualche pub e negozio di artigianato, non molto distanza dalla bellissima spiaggia di Rossbeigh. Quest’ultima si estende selvaggia per 7 km ed è l’ideale per i surfisti; la bellezza selvatica e malinconica delle spiagge irlandesi hanno un fascino davvero unico sia in condizioni di sole, che di pioggia.

Lasciandoi Glenbeigh la prossima fermata e’ Caherciveen, altro piccolo villaggio in prossimità del mare, dai dintorni tutti da esplorare. Ci si può avventurare in un percorso trekking per la montagna Beentee o passeggiare per la zona del Cnoc nadTobar, antica meta di pellegrinaggio sin dal Medioevo.

Queste zone, sperdute nella natura selvaggia, silenziosa e zen, sono perfette se state cercando un po’ di pace e tranquillità tra paesaggi incontaminati verdi e rigogliosi.

Di ritorno sulla via di Killarney è d’obbligo sostare presso il punto panoramico del Ladies View, chiamato cosi’ in onore della regina Vittoria che lo visitò nel 1861, da cui è possibile godere di una vista davvero suggestiva del lago tra le colline.

Altra sosta obbligatoria e’ il Moll’s gap, altro caratteristico punto panoramico, che prende il nome da Molly Kissane, donna diventata famosa agli inizi del ‘800 per aver smerciato alcolici illegalmente nella zona. Non date retta al meteo!

Per finire un consiglio spassionato: non programmate o basate la vostra gita in base alle previsioni meteorologiche: non sono mai certe! Il tempo in Irlanda e’ assolutamente imprevedibile, instabile e mutevole, come un bambino capriccioso. Per questa ragione ogni irlandese vi dira’ che in Irlanda non esistono le quattro stagioni, bensì esse si concentrano e si alternano in una sola giornata. In poche parole, tenete sempre un impermeabile in borsa!

Cosa aspettate allora? Affittate una macchina e iniziate il vostro viaggio on the road nel cuore dell’Irlanda.

A proposito dell'autore

Chiara Maggiore

Sono una fotografa e nomade irrequieta. Seguo fedelmente i miei piedi e quello spirito zingaresco che secondo molti mi appartiene. Scrivere e fotografare sono le mie più grandi e indispensabili ossessioni. Attualmente vivo a Edimburgo, dove lavoro e continuo i miei progetti fotografici, che presto porterò anche al di fuori dell'Europa.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: