Pianificare una crociera può essere un’esperienza confusa, soprattutto se non ne hai mai fatto uno prima. Ma certamente non è impossibile, se ti organizzi bene.

Innanzitutto, il gioco vale la candela. La crociera è un tipo di vacanza che combina avventura, vita agiata e belle destinazioni. Ma se non sei mai stato in crociera prima, come fai a sapere cosa fa per te? La cosa che sicuramente si può dire è che molte persone si appassionano a vita dopo la loro prima crociera. C’è un certo tipo di cameratismo tra i crocieristi frequenti, e una volta che sei “nel club” potresti trovarti a confrontare le esperienze con le persone che incontri durante i tuoi viaggi.

In ogni caso, se stai pensando di fare la prima crociera, è bene iniziare a prepararla con cura per avere l’esperienza migliore possibile. Senza dimenticarti di iniziare a pensare a una buona assicurazione crociera, alle mete che più ti piacerebbe vedere, e a quale periodo scegliere per effettuarla.

prima crociera

Qual è il periodo migliore dell’anno per andare in crociera?

Non esiste una risposta univoca su quale periodo dell’anno sia migliore per una crociera. In realtà, dipende dalla tua destinazione e dalla tua idea della vacanza perfetta. Ad esempio, le famiglie con bambini devono considerare le attività scolastiche e extracurriculari. Per questo motivo, i periodi estivi e di vacanza sono periodi popolari per le vacanze in crociera in famiglia. Ma c’è anche l’altra faccia della medaglia: se quei bambini, alle volte un po’ chiassosi, preferisci evitarli, l’autunno è un ottimo momento per partire: il tempo è ancora bello, ma i bambini sono, per la maggior parte, a scuola.

Il clima

Certamente, vanno considerate anche le questioni climatiche: fare una crociera a febbraio sembra un’idea geniale per la tranquillità che si può avere, ma salpare da un porto italiano o europeo in inverno può significare mare mosso e tempo freddo per buona parte del viaggio.

Dunque, se per te è importante anche goderti la giornata all’aperto sulla nave, l’inverno probabilmente non è la scelta migliore. Non va inoltre nemmeno trascurata la possibilità che in alcuni casi il maltempo possa comportare un cambio di itinerario o cancellazione della stessa crociera.

Le date estive in genere significano più bambini, famiglie e giovani adulti. Navigazioni invernali e autunnali significano una folla un po ‘più anziana, meno bambini e un po’ meno caos.

Insomma, sta a te capire il periodo migliore in base alle tue preferenze.

crociera nel mediterraneo

Quale destinazione scegliere

La buona notizia è che le navi da crociera vanno praticamente ovunque, quindi è probabile che ne troverai una con uno scalo dove desideri andare. Tuttavia, per alcune destinazioni potrebbe essere necessario organizzare trasferimenti complessi e costosi solo per arrivare da e per il molo. Questo è qualcosa che devi considerare nel tuo programma e budget.

Alcune crociere sono crociere di “riposizionamento”, che è fondamentalmente un viaggio di sola andata.

Poi ci sono opzioni come le crociere transatlantiche che consistono in viaggi lunghi e costosi, ma certo se ti è possibile a livello economico, sokno un’esperienza unica e indimenticabile.

Per la tua prima crociera potresti però iniziare con qualcosa di semplice come per esempio pensare ad una crociera che rimane dentro i confini Europei.

Si comincia naturalmente con le classiche crociere nel Mediterraneo, che sono poi lo sbocco naturale e più semplice per chi salpa da un porto italiano. In questo caso, puoi scegliere crociere sulla costa orientale, dirigendoti verso Croazia, Grecia, Montenegro e magari fino alla Turchia,  o andare invece ad Ovest, ad esempio verso Francia e Spagna.

Un’altra opzione di durata più lunga è quella di una bella crociera nel Nord Europa, ed è inutile dire che anche in questo caso troverai posti bellissimi da visitare e molte opzioni tra le quali scegliere. Una di queste opzioni potrebbe essere quella di visitare le capitali baltiche, da Copenhagen a Stoccolma, da Tallinn a San Pietroburgo per esempio.

Viaggi ancora più lunghi, comprensivi di uno spostamento aereo nel porto di partenza, aprono poi un larghissimo ventaglio di possibilità. Ma come detto, forse potrebbe convenire riservarli per crociere successive alla prima.

crociera

Non dimenticare un’assicurazione di viaggio

Pur non potendoci dilungare troppo in un universo sterminato quale è il mondo delle crociere, certamente non possiamo tralasciare in conclusione la raccomandazione di non dimenticare una buona assicurazione di viaggio, della quale abbiamo accennato all’inizio.

Ogni spostamento infatti presenta una serie di imprevisti e proprio perché la nostra prima crociera deve essere un’esperienza indimenticabile è bene mettersi al riparo. Dall’assistenza medica, allo smarrimento del bagaglio, alla responsabilità civile, a possibili infortuni o a ipotesi estremi come quello di ottenere un immediato rimpatrio, a te scegliere il pacchetto che ritieni piu’ adatto a te e alla tua famiglia: fondamentale però è non farne a meno, per partire sicuro e goderti a pieno la tua prima esperienza di crociera.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.