Ho sempre detto che la Slovenia è una terra meravigliosa. Mi sono piaciute molto le sue bellezze naturali, mi è piaciuta molto la zona del Carso e la Capitale del Paese, Lubiana.

Ma c’era un lato che conoscevo molto poco, ed è era quello enogastronomico. La Slovenia durante il mio ultimo viaggio oltre confine ha saputo davvero prenderci per la gola.

Valle di Vipava

Le esperienze che ho vissuto assieme ad altre 4 blogger e giornaliste italiane sono talmente forti che riesco a ricordare ancora molti dei gusti e dei sapori del cibo mangiato e del vino bevuto in Slovenia.

Per scoprire queste delizie ci siamo recati nelle zona del Goriška Brdail Collio Sloveno – e nella Valle di Vipava – o Valle di Vipacco.

Oltre al lato enogastronomico abbiamo scoperto anche delle zone molto interessanti dal punto di vista cittadino, con la scoperta di alcuni piccoli borghi.

La cittadina e la Valle di Vipava.

La nostra visita alla valle di Vipava, conosciuta anche come valle di Vipacco in Italiano.

Valle di Vipava

La cittadina di Vipava conta solo 2000 abitanti ma ha degli angoli davvero carini. Abbiamo visitato alcune delle sue vie ma anche l’edificio principale della città. Vipava è anche sede staccata dell’università dentro al Palazzo.

Valle di Vipava

Particolarità della Valle di Vipava è quella di prestarsi molto bene alla coltivazione del vino: il clima favorevole e anche la presenza della bora favoriscono la produzione di un’uva dalle caratteristiche particolare per la produzione del vino.

Valle di Vipava

Proprio qui nella valle di Vipava si trova una tenuta, dal cibo incredibile e

Il borgo di Pedrovo poco lontano dalla Valle di Vipava.

Il borgo di Pedrovo è un piccolissimo insediamento che ad oggi conta solo 12 abitanti. Situato tra i monti del comune di Nova Gorica, questo piccolissimo borgo si caratterizza dalla presenza di un ambiente molto familiare ed intimo.

Pedrovo

In particolare qui si recano coloro che cercano il silenzio, la tranquillità e la cucina e la produzione locale.

Ne abbiamo avuto testimonianza mangiando all’Agriturismo Toncevi, gestito dalla famiglia Tonc, che alleva mucche capre, conigli e polli e coltiva erbe aromatiche. Dispone di una piccola piscina e di 6 posti letto.

Toncevi

Ma la cosa che mi ha colpito di più però è stata l’azienda agricola biologica Domačija Čilčevi, che alleva animali autoctoni secondo tecniche biologico. Il proprietario ha lasciato la sua vita d’ufficio e si è messo a coltivare ed allevare gli animali che danno formaggi e yogurt, in particolare a base di latte di capra. “Ho molta più soddisfazione così che chiuso dentro a 4 mura” dice.

pedrovo

La pittoresca Vipavski Križ.

Il pittoresco borgo di Vipavski Križ è considerato uno dei monumenti più belli di tutta la Slovenia.

Valle di Vipava

Fate un giro per le sue strette vie e visitate anche il convento dei Frati Cappuccini Minori. La biblioteca conserva manoscritti antichi e si può visitare solo su appuntamento.

Vipavski Križ
Vipavski Križ

Qui si trova anche un bel locale dove potete fare un ottimo aperitivo con prodotti locali: Darovi Vipavske. Prodotti tipici e locali accompagnati da ottimo vino. In più c’è anche un piccolo negozietto dove potete comprare salumi e olio.

Il bellissimo borgo di Šmartno, nel collio Sloveno – Goriška Brda.

Semplicemente eccezionale. Da San Martino – il suo nome italiano – potete ammirare buona parte del panorama del Goriška Brda, una vista simile a quella che potete avere andando in Toscana: verdi colline e vigneti a perdita d’occhio.

Smartno
Smartno

Oltre al giro attraverso il borgo, considerato uno dei più belli di tutta la Slovenia, vi suggerisco di fermarvi dalla signora Tatjana per un assaggio delle sue torte in casa fatte al cioccolato all’Oljčni bar. Tatjana si alza alle 3 del mattino per preparare le torte sia per il suo bar che per il b&b di fianco. Credetemi che invidio la loro colazione.

Dove mangiare nella Valle di Vipava e nel Collio Sloveno – e un piccolo escursus fuori zona –

E’ bene sapere che generalmente quando andate in Slovenia, se volete mangiare locale, si va nelle Gostlina: trattorie generalmente a conduzione familiare dove si mangia tipico, con prodotti del territorio e vino prodotto nella zona.

In questa esperienza abbiamo avuto l’occasione di visitare anche dei veri e propri ristoranti e una tenuta dove si produce il vino e cibo stellato.

Gostilna pri Lojzetu – Dvorec Zemono nella valle di Vipava.

Tomaž Kavčič è il primo chef in assoluto in Slovenia a guadagnarsi la 1° stella Michelin. I complimenti sono tutti meritati.

Al di là della qualità del cibo, che Tomasz ci tiene a specificare “è tutta roba del nostro territorio”, è l’esperienza in sè che merita di essere vissuta.

Valle di Vipava

Il cibo è assolutamente favoloso ma il fatto di trovarti il cibo sugli alberi, come se fosse il territorio stesso a produrli è qualcosa di straordinariamente bello.

Valle di Vipava
Valle di Vipava
Valle di Vipava

Tomasz dice sempre che non è merito suo ma di chi lavora con lui. E’ vero, ma lui ci mette davvero tantissima passione, soprattutto perchè è considerato un visionario e quello che ha creato per il nostro arrivo è stato qualcosa di eccezionale.

Valle di Vipava

Nella tenuta Gostilna pri Lojzetu – Dvorec Zemono inoltre produce vino l’azienda vitivinicola Vipava 1894 doo. Per qualsiasi informazione sui vini – e vi assicuro che ne abbiamo assaggiati tantissimi – rivolgetevi pure a Valentin Bufolin, preparatissimo e bravissimo.

Valle di Vipava
Valentin

Io farò il possibile per tornare a mangiare per conto mio, ma ricordate che se volete venire qui a mangiare lavorano solo su prenotazione. L’esperienza è davvero unica.

Valle di Vipava
Chef Tomasz Kavcic

Tra l’altro Tomasz ha creato un Gin di produzione propria. Il nome è monologue. Da provare.

Bistro Kruh in Vino Villa Vipolce.

Un bistrot con contorno una bellissima villa. E’ questo lo scenario che vi attende quando arriverete qui dal bistrot gestito dalla moglie di Tomasz – si proprio lui, lo chef stellato di Zemono.

Bistro Kruh in Vino Villa Vipolce

Anche qui l’esperienza culinaria è decisamente ottima. Oltre alla tartare di carne al coltello e il pane fatto in casa, i dolci sono davvero ottimi, il particolare il “Brdamisù“, una variante di tiramisù rivisitata.

Bistro Kruh in Vino Villa Vipolce

Vini di Pulec Brda

L’Azienda Agricola Pulec si trova a Plešivo, una borgo con vista sulle colline del Goriška Brda. Si trova quasi al confine tra la Slovenia e l’Italia e infatti Radko, il proprietario, ci indica come delle finestre della sua tenuta si vede anche l’Italia.

Pulec Goriska Brda

Radko però ha lasciato proprietà dell’azienda al figlio Mitja, aiutandolo però nella gestione della stessa e mettendo a disposizione la sua esperienza pluridecennale nella produzione del vino.

Pulec

Abbiamo avuto modo di assaggiare del vino di ottima qualità. La ribolla gialla che ho avuto modo di portare a casa è stata qualcosa di davvero indimenticabile.

Goriska Brda

Tra l’altro Radko sta pure costruendo degli alloggi con piscina vista sulle colline del Goriska Brda. Per gli amanti della tranquillità e del buon vino

Ristorante Triglav Bohinj.

Mi permetto di sconfinare dalla zona di cui vi ho parlato finora e ritorniamo per un attimo alla zona del lago di Bohini. Il motivo è il ristorante e lounge Triglav Bohinj. Avrei potuto inserirlo nel post dove vi parlo delle meraviglie naturali della Slovenia, ma se la si parla di natura e qui di cibo, preferisco fare lo sconfinamento.

Il ristorante Triglav dello chef Kristjan Gajski segue le direttive del marchio Bohinjko. Ma oltre a mescolare prodotti locali in chiave moderna, la vista sulle montagne è semplicemente fantastica. Non a caso, Triglav è il Monte Tricorno, il monte che vedete anche nella bandiera della Slovenia e che potete ammirare gustando il vostro pranzo, nuvole permettendo.

Post in collaborazione con Best Press Story. Grazie a Goriska Brda e All’ente Turistico di Vipava e a Goriska Brda.

#brda #goriskabrda #houseofculture #smartno #kruhinvino #vilavipolze

A proposito dell'autore

Sono Veneto e sono cresciuto in quel di Caorle, un perla che si affaccia sull'Adriatico. Amo viaggiare con i miei inseparabili compagni di viaggio: la mia compagna e i nostri due figli. Mi organizzo e vivo i miei viaggi per poi raccontarli. Tornare a casa mi rende triste, ma per buttare via la tristezza mi preparo subito per organizzare il prossimo viaggio verso una nuova destinazione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.