Vivere e lavorare in Australia sta diventando sempre più il sogno di molti giovani, ragazzi come Antonino Loggia, un intraprendente pizzaiolo italiano che ha deciso di lasciare il Belpaese alla volta della Terra dei Canguri. Con le tasche piene di sogni, ha trovato il coraggio di partire alla volta di Sydney qualche mese fa e nel giro di poco tempo è riuscito a creare una buona base dalla quale partire.

Sydney, Australia

Antonino oggi vive a Liverpool, una piccola cittadina a qualche chilometro da Sydney, dove lavora come pizzaiolo riuscendo a guadagnare i soldi per un appartamento, un’auto e qualche svago. Dalla Terra di Oz Antonino ha anche lanciato Portale Australia, dove si possono trovare notizie interessanti per tutti coloro che intendono trasferirsi in Australia dall’Italia.

Dopo essere partito da Milano, Antonino ha raggiunto Sydney, dove si è fermato qualche giorno, per poi spostarsi a Brisbane. Qui ha iniziato a lavorare come pizzaiolo, dopo una breve esperienza come WWOOFer – volontario nelle fattorie biologiche – nella campagna circostante la città. Chiusa la parentesi Brisbane, è tornato nei dintorni di Sydney, dove finalmente ha trovato una tranquilla casetta immersa nel verde che condivide con altri due ragazzi.

Anche il nuovo impiego di Antonino si è rivelato migliore dei precedenti, perché essendo Liverpool una cittadina decisamente meno caotica di Sydney o Brisbane, è minore e meno frenetico anche il lavoro in pizzeria, nonostante lo stipendio sia rimasto lo stesso dei precedenti. Tutto sommato i piccoli successi di Antonino nel nostro Paese potrebbero essere definiti una vera utopia.

La formula del successo di Antonino è racchiusa in poche parole chiave: rete di contatti e saper fare.

Vivere e lavorare in AustraliaIl giovane pizzaiolo consiglia di instaurare rapporti con le persone che vivono in Australia già prima di partire. Inoltre, frequentando convegni, riunioni o anche feste patronali e processioni, è molto facile incontrare italiani che nei decenni scorsi hanno fatto la medesima scelta di costruirsi una nuova vita a Oz. Proprio queste persone saranno felici di condividere la propria esperienza, e con una fitta rete di passaparola sarà ancora più semplice venire a conoscenza delle novità del luogo, come un nuovo appartamento più vivibile o un lavoro più conveniente. La comunità di italiani è davvero molto vasta, e le persone sono molto gentili e disponibili.

Il secondo consiglio riguarda il saper fare. Secondo Antonino, ancora più della conoscenza della lingua inglese, molto utile ovviamente, è importante arrivare in Australia sapendo svolgere un mestiere che consenta di mantenersi i primi tempi, come per esemoio il pizzaiolo o il pasticciere. Prima di fare le valigie e saltare sul primo aereo disponibile, è bene imparare: imparare a fare qualcosa e imparare la lingua inglese.

L’Australia è un posto adatto ai giovani, è un luogo dove chi ha voglia di fare ha la possibilità di realizzarsi concretamente. Se alla voglia di fare ci aggiungerete anche la voglia di imparare, la strada sarà sicuramente ricca di soddisfazioni.

Ecco quindi in breve, l’esperienza di Antonino. Non resta che augurare un grande in bocca al lupo a lui e a tutti i ragazzi che tenteranno l’avventura australiana.

A proposito dell'autore

Redazione

Notizie, offerte di viaggio, proposte, eventi, spettacoli, itinerari e molto altro ancora scelti per voi da Marco e Felicity

Post correlati

1 risposta

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata