Qualche post fa, vi avevo parlato della mia fuga autunnale alla ricerca dell’estate a Lindo (Líndos), il paesino bianco a sud di Rodi, dominato dall’acropoli. Vi avevo anche detto che per i miei gusti Lindo era un po’ troppo turistica, ma in fin dei conti a ottobre ancora accettabile. Sappiate però che a pochi chilometri di distanza c’è un paesino un po’ meno affollato, con una spiaggia molto bella e più facilmente accessibile: niente discesone e niente salite, qui.

Sto parlando di Haraki, un villaggio di pescatori formato da due baie: da un lato c’è il porticciolo e dall’altra la spiaggia vera e propria, attrezzata con lettini e ombrelloni.

Haraki, Rodi, Grecia

Qui c’è anche tanta spiaggia libera e numerose taverne che si affacciano sul mare, dove poter dormire o mangiare a prezzi modici. Un esempio? L’Haraki Bay Hotel con camere a 30 euro a notte e due lettini con ombrellone a sei euro al giorno. Il ristorante offre sempre piatti freschissimi, come per esempio l’ottima insalatona di melanzane.

Insalatona di melanzane - Haraki, Rodi, Grecia

Ma il motivo principale per cui dovreste venire nella spiaggia di Haraki sono i suoi fondali. Qui, a pochi passi dalla riva, ho avuto la fortuna di incrociare numerose specie di pesci tra cui donzelle, muggini, occhiate e piccole sogliole. Fare snorkeling da queste parti è davvero divertente e ci si può anche “improvvisare” visto che non ci sono correnti sottomarine pericolose e il mare è sempre calmo.

Haraki, Rodi, Grecia

Se poi vi portate dietro una videocamera subacquea con cui fare video e foto, al vostro rientro dalle vacanze avrete anche dei bellissimi ricordi da riguardare all’infinito. Io ho usato la mia fida JVC Everio GZ-R15 rossa fuoco, impermeabile fino a cinque metri, con cui ho catturato per sempre i colori dell’arcobaleno delle donzelle, i movimenti sinuosi delle sogliole che si mimetizzano nella sabbia e gli scatti improvvisi di branchi di piccoli pesciolini che cambiano direzione all’improvviso per confondere i predatori.

E chi se la scorda più la mia vacanza a Haraki?

A proposito dell'autore

Valentina Macciotta

Sono orgogliosamente sarda e milanese di adozione. Lavoro come SEO Copywriter e Community Manager Freelance, coltivando le mie più grandi passioni: i viaggi, la scrittura e la fotografia. Ho un diploma da sommelier e un blog personale in cui parlo dell'Italia da vedere e da gustare: www.enogastronovie.it. Amo l'Italia, ma ho la valigia sempre pronta per viaggiare e scoprire nuovi luoghi di cui innamorarmi! Collaboro da tempo come blogger e PR per Non Solo Turisti.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata