Visitare l’Alsazia è un po’ come sentirsi a casa propria, accolti da una popolazione cordiale e vivace, soprattutto nei momenti di festa, quando un bel calice di vino la fa da padrone.

Infatti, principalmente durante i mesi estivi, l’Alsazia è una terra ricca di feste popolari, eventi legati alla tradizione vinicola e sagre presenti in tutte le cittadine.

Alsazia, Francia

Tralasciando la famosa città di Colmar, certamente bellissima, un incanto per gli occhi, ma altrettanto turistica e affollata, nel mio viaggio in Alsazia ho scelto di visitare i paesini limitrofi, a cui il turista abituale raramente fa visita, se non per brevissime soste.

Durante il giorno, nel mese di agosto, entrando in ogni paese sembra quasi di accedere in una dimensione alternativa, dove tutto è pace, silenzio, tranquillità, dove a volte ci si domanda che fine abbiano fatto gli abitanti, se per caso sia stato indetto un coprifuoco e noi non ne fossimo al corrente.

Alsazia, Francia

Ma tutto cambia quando la sera, sul fare del buio, in quei borghi che prima apparivano tanto belli quanto silenziosi e desolati, improvvisamente si accendono file di romantiche lucine ad adornare i cornicioni delle case, e gli abitanti, fondendosi armoniosamente con i turisti, affollano le piccole piazze, circondano le tradizionali fontane e preparandosi ad accogliere calorosamente gli spettacoli di cantastorie, comici e musicisti.

Protagonista assoluto di ogni sagra paesana è il vino, ce n’è per tutti i gusti, dal bianco più classico al rosso, al rosé, per concludere con moscati e bollicine.

Alsazia, Francia

Organizzare un tour tra gli idilliaci Ammerschwihr, Kaysersberg e Turckheim può diventare una sfida se si intende assaporare ogni frutto del luogo, ma sarete ripagati dalla convivialità che contraddistingue gli alsaziani e dalla bellezza di cittadine uscite da cartoline di un’epoca remota.

Un consiglio: nella mia vacanza alsaziana ho scelto di optare per la bici come quasi unico mezzo di trasporto. Praticare il cicloturismo in Alsazia è molto comodo ed è una perfetta soluzione soprattutto per chi è ancora alle prime armi con l’utilizzo della bici per lunghe tratte: le piste ciclabili sono numerose, per la maggior parte pianeggianti, il clima è favorevole e i paesi dove fare piccole soste lungo il tragitto sono molto frequenti. Inoltre, considerando le cantine aperte di giorno che offrono assaggi gratuiti, le feste serali e le infinite distese di vigneti che cingono il paesaggio, l’utilizzo della bicicletta fa sì che si possa godere appieno dell’ambiente circostante.

Alsazia, Francia

Non rimane altro che esplorare l’Alsazia, girovagando lentamente alla scoperta di incantevoli paesaggi e angoli sconosciuti, alla ricerca di sempre nuove suggestioni.

A proposito dell'autore

Umbra di nascita, viaggiatrice di adozione. Di ogni viaggio amo il senso di completezza che mi dona, il piacere della scoperta e la voglia di ripartire. La curiosità è la mia principale fonte di energia, per questo cerco sempre di osservare il mondo con gli occhi di chi ha nella mente e nel cuore il desiderio di sapere.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: