Comprare un biglietto sola andata per un paese straniero è una decisione impegnativa quando entusiasmante, in grado di scatenare in un istante un turbinio di emozioni contrastanti, che vanno dalla gioia assoluta alla pura paura, dal più grande entusiasmo al più totale disorientamento.

Tutte sensazioni che ci siamo sentiti scorrere nelle vene nel momento in cui ci siamo trovati tra le mani i nostri biglietti aerei per Malta.

Un biglietto di sola andata: la nostra vita da expats a Malta

Le motivazioni dietro alla nostra scelta di fare questo colpo di testa e diventare expat sono molteplici, in parte maturate nel corso degli anni, in parte frutto di eventi contingenti: una breve esperienza di vita e lavoro in Australia ha cambiato le nostre prospettive e piantato il seme della follia, il desiderio di seguire una personale idea di felicità si è fatto sentire sempre più forte e due lavori fissi sono sfumati nel giro di poco tempo assieme a vincoli e stabilità.

Ed eccoci qui, a vivere nel cuore del mediterraneo, a migliaia di chilometri da casa.

Non avevamo mai messo piede a queste latitudini e prima della partenza non sapevamo cosa aspettarci esattamente, né conoscevamo con precisione quale sarebbe stata la durata la nostra avventura all’estero: eravamo semplicemente drogati di adrenalina e grandi aspettative ed abbiamo voluto lasciare mente e cuore aperti ad ogni possibilità.

Malta expat

 

Le ragioni della scelta: perché proprio Malta?

Perché abbiamo scelto proprio Malta come base per una nuova vita?

Per tre ragioni principali molto razionali, ovvero la vicinanza con l’Italia, il tasso di disoccupazione estremamente basso e la possibilità di praticare l’inglese. Una volta messo piede sulle coste di quest’isola abbiamo però capito che una moltitudine di motivazioni – molto più irrazionali – ci avrebbero trattenuti qui molto a lungo 🙂

Malta ci ha fatti innamorare per mille motivi, anche se possiamo oggi ammettere che la nostra relazione con lei non è stata tanto un colpo di fulmine quanto un’amicizia trasformatasi lentamente ma inesorabilmente in amore. Abbiamo avuto bisogno di abituarci a lei ed ai suoi ritmi, ed entrare in sintonia con questo paese dalla personalità decisamente carismatica.

Quest’isola è stata per noi sinonimo di opportunità fin dal primo giorno e non smette di esserlo nemmeno oggi, dopo un anno e mezzo di vita qui.

Tre Città, Malta

I primi passi sull’arcipelago maltese

I primi passi per noi sono stati molto semplici: prima di partire per Malta ci siamo iscritti ad una scuola di inglese (qui ce ne sono davvero molte, per ogni fascia di prezzo) che ci ha fornito anche l’alloggio per le prime settimane.

Ce le cavavamo già abbastanza bene con la lingua, ma i giorni trascorsi tra i banchi di suola sono stati una full-immersion in un ambiente meravigliosamente multiculturale ed un utile periodo cuscinetto tra la vita precedente e la nostra avventura all’estero, che abbiamo sfruttato per trovare un alloggio stabile – cambiando un paio di appartamenti e trasferendoci poi definitivamente a Sliema, nel cuore dell’isola – e per preparare curricula e lettere di presentazione ed iniziare attivamente la ricerca di un impiego.

Trovare lavoro a Malta è stato semplice in maniera disarmante

Ci sono volute meno di due settimane di ricerca per ritrovarci entrambi con un contratto in mano e fare esperienza di un rapporto tra domanda e offerta di lavoro basato su reali opportunità, rispetto reciproco e meritocrazia che ci ha positivamente colpiti, direi anche stupiti.

Inoltre, per iniziare a lavorare non sono necessari visti o permessi particolari per chi proviene da un paese della comunità europea ed il datore di lavoro generalmente fornisce supporto per i pochi documenti necessari, il che rende tutto ancora più snello e veloce.

Io – Deia – lavoro oggi in una DMC occupandomi di viaggi, il mio sogno da sempre, mentre Alessandro ha potuto continuare la sua carriera come graphic designer e fotografo freelance. Insomma, degli ottimi motivi ci hanno convinti a piantare definitivamente le tende su questo arcipelago.

Costo della vita

Il costo della vita non elevato ci permette di vivere molto bene e nonostante gli stipendi non siano purtroppo dei più alti in Europa riusciamo a permetterci tutto ciò che ci serve per una vita decisamente serena ed anche qualche extra, come l’iscrizione in palestra o la cena fuori quando ne abbiamo voglia.

Una nota dolente, è doveroso dirlo, sono i prezzi degli affitti, aumentati in maniera esponenziale negli ultimi anni ed in continua crescita, specialmente nelle zone più centrali e gettonate: in due riusciamo a permetterci un appartamento solo per noi, da soli sarebbe necessario condividere l’abitazione.

Di contro, Malta grazie ai suoi spazi contenuti permette di vivere senza auto, sfruttando mezzi alternativi come bus, bici a noleggio, car sharing e così via, servizi in rapida diffusione e diversificazione, cosa che noi personalmente adoriamo e usiamo spesso: risparmio e rispetto dell’ambiente in un colpo solo.

Marsaxlokk, Malta

Innamorati di Malta: cosa amiamo di quest’isola

Cosa amiamo di Malta oltre alle ottime possibilità di reinventarsi?

La prima cosa che ci viene in mente in risposta a questa domanda è sicuramente il melting pot culturale e l’armonioso crogiolo di nazionalità diverse che convivono su queste isole. Le popolazioni straniere che si sono succedute nei secoli si sono amalgamante con il forte carattere dell’isola e dei suoi abitanti ed hanno lasciato tracce indelebili nella cultura, così come negli edifici storici e nella lingua stessa, il maltese, un affascinante mix di arabo, italiano e inglese.

Ancora oggi qui si respira un’aria dinamica ed internazionale, che porta inevitabilmente ad una forte apertura mentale e ad un vivace fermento di idee.

Impossibile poi non essere conquistati dallo stile di vita maltese: il clima costantemente in bilico tra primavera ed estate, il mare sempre a portata di sguardo e l’atmosfera perennemente vacanziera grazie al flusso costante di turisti creano un luogo dove la routine sembra non esistere.

Durante tutto l’arco dell’anno è possibile mangiare all’aperto, fare lunghe passeggiate sulle coste o andare al lavoro in bicicletta ammirando il Mediterraneo a pochi passi.

Comino, Malta

Malta è un’isola che non si ferma mai e che riesce a tendere al futuro mantenendo le radici saldissime nel suo passato e nelle sue tradizioni, forse il segreto del suo fascino unico.

Un ulteriore motivo per cui Malta ci ha stregati è poi semplicemente racchiuso nella sua bellezza

Stiamo esplorando questo arcipelago da mesi ormai e non ci siamo ancora stancati dei suoi panorami spettacolari: della natura selvaggia della baia di Għajn Tuffieħa, dei palazzi storici di La Valletta, dell’ondeggiare placido delle luzzu nel porto di Marsaxlokk, delle spiagge di roccia della nostra bella Sliema.

Per non parlare della meraviglia unica di Comino e della silenziosa campagna di Gozo con i suoi pittoreschi villaggi  dove il tempo sembra essersi fermato.

Esperienza da expats: il primo passo

Se siamo soddisfatti della nostra scelta?

Riprenderemmo mille volte l’aereo che ci ha portati qui. Rifaremmo ogni singolo passo di questa esperienza da expats.

Abbiamo avuto il coraggio di cercare una pagina bianca sulla quale scrivere un nuovo capitolo della nostra vita e siamo stati ricompensati con un flusso travolgente di entusiasmo, di incontri indimenticabili, di profonda soddisfazione personale, di sogni realizzati. Il tutto dipinto con le infinite sfumature di blu delle acque di queste isole.

Siamo sempre più convinti che – in fondo – il segreto per conquistare la felicità sia solo uno: fare il primo passo. Cerchiamo di trasmettere questa nostra filosofia di vita con ogni mezzo e di convincere chiunque conosciamo dell’incredibile ricchezza che un’esperienza di vita in un paese straniero può offrire.

Non sappiamo ancora con esattezza dove ci porterà il futuro, ma abbiamo fatto una conquista impagabile: siamo soddisfatti del nostro presente.

A proposito dell'autore

Siamo Deianira e Alessandro, expat per scelta, viaggiatori low cost e avventurosi per istinto. Un paio di anni fa abbiamo preso la decisione tanto folle quanto da tempo desiderata di mollare tutto e andare a vivere all'estero, prendendo un volo sola andata per Malta. Adoriamo i viaggi on the road senza piani prestabiliti ed amiamo alloggiare in luoghi insoliti, che sia una tenda, un igloo o un sacco a pelo nel deserto. Non riusciamo a dire di no ad una nuova esperienza, e crediamo fermamente che l'unica cosa saggia da fare nella vita sia viverla al 100%.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: