Fare le valigie non è un’impresa così semplice come si potrebbe pensare, sopratutto se si vuole viaggiare leggeri e per lunghi periodi di tempo. Vanno presi in considerazione soprattutto i luoghi che si intendono visitare, in modo da mettere nello zaino vestiti caldi (in caso di zone climatiche fredde) o leggeri (nel caso di zone calde).

Un’elenco di ciò che porteremo in viaggio in Sud America

Abiti e vestiario in generale:

  • X2 pantaloni lunghi, preferibilmente di cotone. Uno di questi puo’ essere un paio di jeans
  • X2 pantaloncini corti (sempre di cotone)
  • X2 costume da bagno
  • X3 magliette mezze maniche (sempre di cotone)
  • X2 canottiere (sempre di cotone)
  • X2 magliette cotone manica lunga
  • X4 boxer (o slip) comodi
  • X3 paia di calze di cotone
  • X1 pile
  • X1 sarong, utilissimo sia per la spiaggia che come asciugamano aggiuntivo. Per chi non sapesse cosa sia clicchi qui
  • X1 giacca a vento, preferibilmente Gore-Tex per giornate di pioggia

Abiti per climi freddi:

  • X1 calzamaglia termica che puo’ essere portata sia per dormire che sotto i pantaloni normali in giornate fredde
  • X1 maglietta manica lunga termica
  • X1 giacca piumino d’oca – leggera da portare, molto calda, occupa poco spazio nello zaino
  • X1 berretto di lana o pile
  • X1 paio di guanti

Altri oggetti utili:

  • X1Cappellino per proteggersi dal sole
  • X1 Bandana
  • X1 Sacco letto di seta – ultraleggero, comodo, caldo
  • X1 Sacco a pelo leggero (facoltativo)
  • Tappi per le orecchie
  • X1 Supporto per il collo gonfiabile per viaggi in bus e aereo. Vi renderete conto della differenza nel nn averlo dopo un viaggio su bus notturno
  • X1 Adattatore universale
  • X1 Occhiali da sole
  • X1 Piccolo marsupio impermeabile per quando piove o per il mare
  • X1 torcia frontale da testa
  • X1 Bottiglia in alluminio per acqua
  • X1 Porta documenti a cintura
  • X1 Lucchetto con chiave o combinazione per stanze senza serratura
  • X1 Coltellino svizzero
  • X1 Forchetta, coltello, cucchiaio tutto in uno
  • X1 Filo di corda per stendere i panni appena lavati

Scarpe:

  • X1 paia di scarponcini da trekking che si possono portare nelle giornate di pioggia o per escursioni in montagna.
  • X1 paio di sandali leggeri (raccomandiamo teva, tra i migliori)
  • X1 paio di pantofole leggere, tipo Superga vanno bene, per le uscite serali e passeggiate in citta’
  • X1 infradito o ciabatte di gomma per doccia e mare

Borsa bagno

  • X1 salvietta doccia di materiale leggero e ad asciugatura ultra rapida
  • X1 Specchietto – di solito lo si trova dentro la borsa da bagno
  • X1 Forbicine e taglia unghie
  • X1 Rasoio con lamette intercambiabili
  • X1 Shiuma da barba da 50 ml
  • X1 Spazzolino
  • X1 Crema sole – bottiglia piccola
  • X1 Burrocacao con fattore protettivo

Non vengono inclusi nella lista cosmetici tipo sapone, gel, dentrificio, ecc. perche’ sono una scelta personale. Raccomandiamo solo di non portarsi dietro bottiglie da 1/2 litro di shampoo per esempio e cosmetici superflui (gel autoabbronzante?).

Primo soccorso:

  • Cerotti assortiti resistenti all’acqua
  • Bustine per reidratazione
  • X2 scatole di paracetamolo
  • Pastiglie di imodium
  • Gel per lavare le mani che non richiede acqua, utile in qualsiasi evenienza
  • Salviettine disinfettanti
  • Deet spray contro punture d’insetti

Accessori elettrici:

  • Telefono cellulare che puo’ essere utilizzato per fare/ricevere chiamate all’estero comprando una sim locale
  • 10 inch Netbook computer – tutti gli ostelli o guest houses hanno wi-fi per cui un piccolo portatile puo’ essere utile per usare internet e anche per salvare le proprie foto o filmati
  • Macchina fotografica digitale
  • Videocamera digitale
  • Ipod con cuffie
  • Altoparanti portatili per sentire l’ipod senza cuffie
  • Cuffie con microfono per chiamare casa via internet (spiegheremo poi i vari sistemi disponibili sulla rete)
  • Una memoria aggiuntiva per la macchina fotografica
  • Biro e matita
  • 1 Diario – deve essere leggero e morbido, nel senso non con copertina dura
  • Guida turistica per le zone che si vogliono visitare.

Carte di Credito e denaro contante

Portare 2-3 carte di credito o bancomat che possano essere utilizzati per prelevare contante all’estero. Informatevi presso la vostra banca su costi di utilizzo della carta all’estero.
Si consiglia anche di avere con se almeno 200 euro/dollari in contanti per ogni emergenza.

Zaino / Borsa

Personalmente uso una borsa/zaino che la maggior parte del tempo si usa come trolly (e quindi la si trascina sulle ruote) ma all’occorrenza la si puo’ trasformare in un ottimo zaino da portarsi a spalla.

Alcune regole da seguire nella scelta di uno zaino:

  • Le dimensioni sono vitali: 55-60 litri e’ la misura ideale. Uno zaino troppo grande si riempie piu’ facilemente facendone aumentare il peso. E’ piu’ ingombrante e si maneggia meno facilmente.
  • Il peso ideale non dovrebbe superare i 15Kg
  • In commercio si trovano zaini studiati e disegnati per viaggiare: hanno un’ apertura frontale per un accesso rapido. Inoltre sono compatti con pochi o senza lacci e sono facili da chiudere con un lucchetto. Evitare gli zaini da trekking o che si riempiono dall’alto in quanto sono scomodissimi ogni qual volta si cerci qualcosa al loro interno.
  • Questi zaini o borse da viaggio a volte hanno anche uno zainetto frontale, staccabile che si puo’ usare come borsa da giorno, ovvero quello che si usa per escursioni di giornata
  • Il prezzo di questi zaini varia dalla qualita’ e dalla marca: generalmente un buon zaino/borsone parte dalle 200 euro in su. Diffidate di modelli economici di scarsa qualita’: durante un viaggio l’ultima cosa che volete che succeda e’ che vi si rompi lo zaino nel mezzo di una strada o su un treno affollato di gente.
  • Una volta scelto lo zaino/borsone si consiglia di fare almeno 2-3 prove di imballaggio almeno un mese prima della partenza prestabilita.

Lasciare a casa

Ultima raccomandazione: lasciare a casa qualsiai gioiello di valore, incluso orologi, orecchini, bracialetti, ecc. Meno appariscenti si appare, meglio e’ per evitare di essere derubati il primo giorno di viaggio. Sembra una banalita’ ma molti furti vengono fatti nelle stanze degli ostelli o delle guest houses, per cui siate prudente.

Se nella lista non abbiamo incluso articoli che ritieni importanti, lascia un commento qui sotto e verra’ aggiunto a questo blog.

Buon viaggio.

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

4 Risposte

  1. Alberto

    Ottimo consiglio, sopratutto la raccomandazione di lasciare a casa qualsiasi oggetto di valore superfluo, non servono a nulla se non ad aumentare la paranoia di essere derubati.
    Mi permetto di aggiungere una considerazione su cui credo sarai d’accordo. Se nell’elenco riportato, alcune cose non si posseggono al momento della partenza, molto spesso è piu’ conveniente comprarle sul posto che non in Italia, dove i prezzi sono forse i piu’ alti al mondo! ( speriamo che non ci ascolti nessuno dell’associazione commercianti !!! )

    Rispondi
    • Marco
      Marco

      Grazie per il tuo commento e considerazioni su questa lista. Hai pienamente ragione: nella stragande maggioranza dei casi e’ meglio comprare cio’ che ci manca direttamente nel posto visitato, ad un prezzo inferiore e molto spesso di qualita’ migliore (a parte capi firmati che sono della stessa qualita’ ovunque nel mondo).

      Presumo tu sia un viaggiatore esperto perche’ conosci il rischio di camminare per strada in paesi disagiati con oggetti di valore: a parte il rischio di essere derubati, si corre il pericolo di essere aggredditi e finire in ospedale.

      Rispondi
  2. giovanna

    interessante questa lista! ma è tipicamente maschile 🙂 visto che c’è il rasoio ma non c’è una buona crema idratante!.
    a parte gli scherzi, io aggiungo aspirina, collirio antistaminico, termometro e antibiotico a largo spettro (tra denti e intestino, copre infezioni e febbre).
    aggiungo anche pile ricaricabili e caricabatterie, per ridurre un minimo l’inquinamento e soprattutto trovarsi sguarniti in posti senza negozi.
    secondo me, manca nella lista un bel libro, e oggi, con l’e-book, non c’è neanche bisogno di sceglierne solo uno.
    infine, io porto spesso uno di quei box per alimenti, ci metto lo spuntino o la frutta, che altrimenti, nello zaino, rischia sempre di finire schiacciata e diventare immangiabile.
    che dire … buon viaggio!

    Rispondi
    • Marco
      Marco

      Grazie Giovanna per i tuoi preziosissimi consigli: oggetti molto utili, sicuramente da aggiungere alla lista. C’e’ sempre qualcosa di cui ci si dimentica 🙁 Tra l’altro anch’io uso il box per alimenti, sopratutto per la colazione: un po’ di latte, o yogurt con frutta, e’ un ottimo modo per iniziare la giornata, specialmente se ci si trova in una nazione dove per breakfast servono pollo o carne in genere 🙂

      Grazie ancora e.. buon viaggio!

      Ps: ho aggiunto il tuo commento anche su Facebook

      Rispondi

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: