El Hierro, l’isola più piccola dell’arcipelago delle Canarie, è stata dichiarata dall’UNESCO Riserva della Biosfera.

La costa frastagliata, il selvaggio interno vulcanico e i tranquilli villaggi la rendono un rifugio unico e ideale per rilassarsi in questo piccolo angolo dell’Atlantico rigurgitante di natura incontaminata.

Che cosa vedere

Per visitare El Hierro occorre qualche giorno, prendetevi il tempo per visitare luoghi remoti che rimarranno nel vostro cuore.
Sull’isola è sempre primavera, perciò è possibile visitarla in ogni periodo dell’anno godendo di un clima sempre mite.

La Restinga: piccolo e tranquillo paesino sul mare. Rilassatevi passeggiando tra le piccole vie del paese e concedetevi una cena a base di pesce freschissimo al ristorante El Refugio, il simpaticissimo Manolo, gestore del locale, sarà felice di consigliarvi i migliori piatti del giorno.

Da non perdere il centro dei vulcanologi all’inizio del paese, accanto al campo da calcio, aperto al pubblico, dove gli esperti analizzano quotidianamente i materiali emessi dal vulcano. Entrate e fate tutte le domande che volete, saranno felici di mostrarvi video, reperti e studi esclusivi.

La Caleta: l’azzurra acqua di mare riempie queste meravigliose piscine naturali, dove non si può fare a meno di immergersi per un bagno caldo e rilassante.

El Pinar: la fitta foresta di pini incontaminata è una delle principali attrattive dell’isola. È impossibile non fermarsi o fare un’escursione respirando a pieni polmoni.

El Sabinar: gli incantevoli ginepri scolpiti dal vento sono diventati uno dei simboli dell’isola. Divertitevi a riconoscere le strane forme che hanno assunto questi alberi e godete della vista mozzafiato sulle scogliere poco distanti.

     Mirador de la Pena: uno dei siti migliori dell’isola dalla quale si possono ammirare vedute e tramonti incantevoli. La struttura, opera del famoso artista Cesar Manrique, ha al suo interno anche un ristorante.

Dove dormire

Ad El Hierro vi sono diverse possibilità di alloggio, dalle strutture attrezzate alle “casas rurales”, case immerse nella natura complete di cucina e arredamento. Segnaliamo i due alberghi principali:

Parador: è il migliore albergo dell’isola. Affaccia direttamente sul mare, le camere sono ampie e molte hanno vista sull’oceano. Consigliato a chi ama addormentarsi al dolce suono delle onde del mare.

Pozo de la Salud: albergo termale con camere con vista oceano o montagna. Scegliete uno dei tanti trattamenti termali che l’albergo offre a prezzi davvero molto convenienti.


Come arrivare

Diverse compagnie aeree effettuano voli tra i principali aeroporti italiani e Tenerife o Fuerteventura o Gran Canaria.
Da tutte le isole dell’arcipelago,  la compagnia aerea locale Binter Canarias decolla quotidianamente per El Hierro, raggiungendola in pochissimo tempo e a prezzi molto contenuti.

Inoltre le compagnie navali Naviera Armas e Fred Olsen collegano El Hierro alle altre isole in modo pratico e comodo, dove è possibile trasportare anche l’auto.

Maggiori informazioni sull’isola, si posso trovare qui

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: