Che l’inglese si parli nella maggior parte dei Paesi del mondo è assodato. Che esistano in tutto il pianeta prestigiose scuole per imparare o perfezionare la lingua, altrettanto. Quello che non sapete forse è che non sempre l’Inghilterra è la meta naturale per chi vuole imparare l’inglese. Nella classifica di preferenze sulle destinazioni dei viaggi studio all’estero, proprio negli ultimi mesi sta registrando un salita vertiginosa di posizioni l’Australia. 

I motivi sono molteplici: l’immagine con cui viene promosso il territorio attraverso il web – e ultimamente anche sui social network – e il fatto che da sempre rappresenta una terra di opportunità. Che in questo momento economico così difficile è un dato che non passa inosservato. Rispetto ad altri Paesi nel mondo, più o meno in recessione, l’Australia registra dati positivi e quindi che venga presa d’assalto non desta affatto meraviglia.

C’è chi la sceglie per andare a trovare direttamente lavoro e chi, invece, va in “esplorazione” scegliendo corsi di inglese all’estero proprio qui in Australia per cogliere altre occasioni. Per sondare il terreno, vedere un po’ come si vive e magari cominciare a pensare di costruirsi un futuro lì. Così la vacanza diventa un momento di progettazione e pianificazione del proprio futuro. In tutta tranquillità, mentre ci si diverte.

Canguri, animali simbolo dell'Australia

Chi va in Australia non può perdersi di visitare la bellissima Sydney. E’ la città più famosa dell’intero Paese, nonché meta privilegiata dai turisti, letteralmente rapiti dal fascino dei suoi grattacieli, dalla sua baia suggestiva, dalle sue bionde spiagge. L’enorme afflusso di visitatori rende la metropoli dinamica e vivace sia di giorno che di notte, nonché luogo d’incontro ideale per scambi culturali tra viaggiatori provenienti da tutto il mondo. Motivo in più per sceglierla dunque come destinazione di viaggi studio di inglese, durante i quali imparare la lingua e godersi nel tempo libero le attrattive della città.

Durante una vacanza studio si può approfittare del tempo che rimane dopo i corsi per concedersi momenti rigeneranti in spazi ricreativi dove imparare la lingua e al contempo rilassarsi e divertirsi. Agenzie specializzate promuovono soggiorni linguistici organizzati a regola d’arte, lanciando offerte imperdili. Come ESL ad esempio, che abbonda di soluzioni per tutti i gusti e le esigenze.

 Partendo da Darling Harbour, si possono fare gite in traghetto o in aliscafo per ammirare le bellezze della città dalla baia. Il giro mostra i punti più interessanti di Sydney da una diversa angolazione e in modo originale rispetto ai classici itinerari a piedi. Dal largo si possono osservare soprattutto l’Opera House, la Sydney Tower e i grattacieli del CBD, oltre ad avere una splendida panoramica sull’intera metropoli.

Panoramica della baia di Sydney

Gli amanti del mare possono concedersi giornate rilassanti su una delle spiagge più note dell’Australia, quella di Bondi. Qui, grazie al clima mite, la balneazione è possibile in ogni stagione ed è per questo che negli anni la spiaggia ha visto crescere la propria popolarità. L’aumento costante dei visitatori ha incoraggiato lo sviluppo della zona, che si è dotata nel tempo di strutture, locali e negozi. Si tratta di un luogo ideale dove praticare il surf o cercare di avvistare balene e delfini godendosi spettacoli naturali davvero suggestivi.

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, in viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 100 nazioni visitate in 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: