Il Festival dei 2Mondi di Spoleto si è da poco concluso. Per ben 17 giorni i visitatori di questa splendida città umbra sono rimasti incantati da spettacoli di ogni genere, esibizioni teatrali, concerti musicali e mostre d’arte. Oltre ad un calendario fitto di eventi, Spoleto ha regalato ai suoi ospiti la rara occasione di immergersi in un ambiente denso di fermenti artistici e culturali.

Passeggiando per la città e incrociare gli artisti che poche ore prima ci avevano intrattenuto, ritrovarsi ai tavoli di un bar e discutere delle esibizioni che ci avevano più impressionati, rimanere sorpresi da un incontro improvvisato con dei musicisti intenti a provare a cielo aperto… tutto questo ha arricchito l’aria elettrica che già si respirava di suggestioni e ulteriore trasporto.

Come se non bastesse, Spoleto ha offerto una splendida cornice medievale, e i territori intorno alla città si sono rivelati belli e affascinanti quanto le esibizioni artistiche che hanno ospitato. Rimane il ricordo di quei giorni indimenticabili e la certezza che varrà la pena tornarci anche l’anno prossimo.

A proposito dell'autore

Gianluca Vecchi

Classe 1967, amo soprattutto la natura, la fotografia e gli aquiloni. Dopo una vita passata a fare tutt’altro, scopro la bellezza dei viaggi come conoscenza di cose e persone nuove e non solo come svago. Fotografo per passione, quando possibile uso le immagini al posto delle parole per descrivere situazioni e stati d’animo.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: