Non avendo l’auto a Milano, molto spesso le mete che scelgo come destinazione di viaggio dipendono dalla presenza o meno di una stazione dei treni nelle vicinanze. So che questa modalità di viaggiare può avere delle criticità (vedi ritardi dei treni, corse soppresse o vagoni sovraffollati dove non si trova nemmeno un posto a sedere) e può anche escludere molte mete non servite dai trasporti pubblici, ma a volte può essere anche comoda e riservare piacevoli sorprese. Come quella che ho avuto lo scorso weekend grazie alla mia esperienza ai Mercatini di Natale di Merano.

La cittadina altoatesina situata nel cuore di una conca, dove confluiscono la Val Venosta, la Val Passiria e la Val d’Adige, si sviluppa intorno al fiume Passirio e il suo centro storico è davvero tutto da scoprire: tra viuzze medievali e palazzi in stile Liberty e ancora mure di cinta, portici e piazze storiche, Merano vi saprà davvero incantare!

E durante il periodo dell’Avvento, l’atmosfera diventa ancora più magica…

Il Kurhaus, edificio Liberty simbolo della cittadina, fa da cornice ai Mercatini di Natale di Merano che, come gli altri Mercatini Originali dell’Alto Adige (Bolzano, Bressanone e Brunico e Vipiteno), stanno lavorando per ottenere la certificazione di Green Event. I fattori essenziali per ottenerla sono l’efficienza energetica, l’organizzazione rispettosa dell’ambiente e l’utilizzo di prodotti provenienti dal territorio.

Banda di Natale - Merano (BZ), Italy

In effetti in giro per i mercatini ci sono stand enogastronomici, ma anche casette di artigiani dove si vendono solo prodotti della tradizione: speck, formaggi, addobbi e presepi natalizi fatti con il legno.

Molto carina è l’idea della stube (stanza in legno dove anticamente ci si riuniva intorno alla stufa), dove a rotazione si susseguono artigiani che lavorano il legno, il cuoio, la pietra, il feltro…

Artigiano del legno - Merano (BZ), Italy

Per gli amanti della buona tavola invece, ci sono gli stand dell’azienda Gottfried Siebenförcher: tre mini baite dove poter seguire un percorso multisensoriale alla scoperta dello speck.

Imperdibile anche il villaggio del pane di Mein Beck dove potrete assistere all’arte della panificazione e assaggiare delle deliziose bontà come il “pane del contadino” o il segalino con speck e patate!

Pane del contadino - Merano (BZ), Italy

Tante iniziative sono dedicate anche ai più piccini come per esempio la casetta di Goldy (mascotte dei mercatini di Merano) che si trova in Piazza della Rena e che ospita animazioni e corsi interessanti, tra cui quello dedicato al riciclo. Sempre nella stessa piazza i bambini potranno divertirsi sul dorso di un pony che gli farà fare un bel giro: “In sella” è il nome dell’evento, di cui si può fruire nei fine settimana.

Se amate il pattinaggio sul ghiaccio attraversando il fiume Passirio vi ritroverete in Piazza delle Terme – dove sorgono appunto le terme di Merano – dove c’è una bella pista ghiacciata. Intorno troverete il presepe a grandezza naturale, una stalla con le pecorelle, sei colorate sfere natalizie all’interno delle quali si può mangiare per pranzo o per cena previa prenotazione e se siete fortunati come me, un Krampus che ordina al bar!

Insomma Merano merita davvero una visita, soprattutto durante il periodo di Natale quando si accende l’atmosfera di festa e tutto diventa ancora più speciale. E poi è raggiungibile in treno: ottima cosa per chi come me non ha l’automobile!

Informazioni utili

La Stazione di Merano, raggiungibile in circa quattro ore di treno da Milano, si trova a un quarto d’ora di camminata dal centro storico e dalla Passeggiata Lungo Passirio.

In Corso Libertà si trova si trova l’Ufficio Turistico di Merano dove potrete rivolgervi per prenotare gli eventi del calendario 2013 o semplicemente per ricevere indicazioni utili per visitare la cittadina.

A proposito dell'autore

Valentina Macciotta

Sono orgogliosamente sarda e milanese di adozione. Lavoro come SEO Copywriter e Community Manager Freelance, coltivando le mie più grandi passioni: i viaggi, la scrittura e la fotografia. Ho un diploma da sommelier e un blog personale in cui parlo dell'Italia da vedere e da gustare: www.enogastronovie.it. Amo l'Italia, ma ho la valigia sempre pronta per viaggiare e scoprire nuovi luoghi di cui innamorarmi! Collaboro da tempo come blogger e PR per Non Solo Turisti.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: