Alcuni luoghi nel mondo hanno un fascino semplice, ma magnetico. Non possono vantare grandi attrazioni, ma hanno un qualcosa di indefinito e difficilmente decifrabile che li rende speciali. Cabo Polonio è uno di questi posti magici.

Cabo Polonio - Uruguay

Un luogo selvaggio, dal fascino primordiale dove il tempo sembra essersi fermato e l’incedere delle cose è ancora lento, tranquillo e rilassato.
 Cabo Polonio si trova sulla costa orientale dell’Uruguay, a circa tre ore e mezza di macchina da Montevideo.

Cabo Polonio - Uruguay

Adagiato su un istmo sabbioso di dune ondulate, per arrivare qui bisogna avere un fuoristrada o salire su uno dei camion che fanno la spola tra il paesino e la strada principale. Il paese conta meno di cento abitanti, qualche decina di case e una numerosa colonia di leoni marini che sonnecchiano attorno alla zona del faro, punto di riferimento principale che divide le due spiagge semplicemente chiamate Norte e Sur.

Cabo Polonio - Uruguay

A Cabo Polonio non c’è elettricità, non ci sono macchine per le strade, non c’è rumore se non quello del vento e dello scrosciare dell’Atlantico sempre turbolento e potente. D’estate arriva qualche turista, per lo più argentini e brasiliani, che occupano le poche e costosissime posadas semplici e spartane o si ritirano nella propria casetta con vista mare. Ma l’atmosfera rimane rilassata e a tratti decadente, tutti sono molto attenti a preservare la magia di questo luogo.

La ragione principale che attrae qui i pochi visitatori è la possibilità di staccare la spina. Lunghe passeggiate tra le dune di sabbia con a fianco l’oceano, un gustoso chivito in uno dei pochissimi ristorantini del paese, uno sguardo dall’alto del faro ammirando la vastità di questo angolo di paradiso, due passi tra i leoni marini e gli uccelli arroccati tra gli scogli. 
Le giornate scorrono via nel totale relax e nello stupore continuo di come un posto come questo, senza comodità, senza intrattenimento, senza tutto quello a cui siamo abituati, possa essere così affascinante e rinfrancante per corpo e spirito.

Cabo Polonio - Uruguay

Se poi, come è successo a me, vi capita di trovare una giornata di pioggia e vento, Cabo Polonio vi sembrerà un luogo surreale, lunare, uno strano incrocio tra atmosfere nordiche e panorami tropicali. La pioggerellina e il vento costante attutiscono ancora di più i rumori e sfuocano i colori e allora non resta che sedersi in cima alle dune o sulla battigia e osservare il lento muoversi di questo angolo di mondo. Un angolo minuscolo, lontano da tutto e tutti, ma con un’energia avvolgente e un fascino destinato ad ammaliare anche il viaggiatore più scettico.

Cabo Polonio - Uruguay

A proposito dell'autore

Francesco Minghini

Romagnolo di origine, cuore e spirito, milanese per lavoro. Marketing, eventi e social media mi tengono occupato tra un viaggio e l'altro. Quando ho aperto il mio blog volevo solo sdebitarmi con tutti quelli a cui avevo chiesto consigli e informazioni, ma oggi alla passione per i viaggi si è unita anche quella per la scrittura.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: