Roma è una città che non ha bisogno di presentazioni. Ci siamo stati tutti o quasi almeno una volta nella vita e la maggior parte di chi l’ha vista ci vorrebbe tornare.

Roma è la città delle gite con la scuola, dei fine settimana romantici e delle vacanze mordi e fuggi.

Quando diventi genitore però inizi a guardarla con altri occhi, perché se è vero che la città eterna ha molto da offrire ai bambini in età scolare, che possono conoscere dal vivo ciò che studiano sui libri di storia, è altrettanto vero che il caos di questa città sembra fare a pugni con chi viaggi con passeggino e biberon.

Roma - Foro Traiano

Eppure noi ci siamo tornati con un bambino che voleva camminare – salvo poi addormentarsi sfinito sul passeggino! – e abbiamo scoperto un altro volto di questa città ed un altro tipo di bellezza. Banditi i musei e le mostre, abbiamo camminato con il naso in su attenti a riscoprire con nuovi occhi i dettagli che il nostro bimbo ci faceva notare.

Così lo stupore è stato tanto davanti alla “casa coi buchi” – che poi non è altro che il colosseo – mentre i gladiatori hanno fatto rimanere a bocca aperta il nostro piccolo ometto. Visto che le fontane non mancano di certo a Roma, le soste davanti ai “leoni che sputano l’acqua” sono state innumerevoli e le auto della polizia onnipresenti in città sono diventate un’attrazione irresistibile.

Roma - Colosseo

Poi ci sono stati i sassolini dei fori e la magia della bocca della verità a farci compagnia, mentre il parco di Villa Borghese si è rivelato una meta perfetta per giocare un po’ tutti insieme.

Insomma, Roma coi bambini piccoli mantiene intatta tutta la sua bellezza e, sebbene i Musei Vaticani siano stati una “rinuncia”, la città è talmente ricca di fascino da far innamorare tutti, perfino il nostro bimbo!

Informazioni utili

Come muoversi a Roma:

  • La metropolitana è il mezzo migliore per percorrere grandi distanze anche se dove possibile noi siamo andati a piedi.
  • Nelle stazioni abbiamo trovato quasi sempre ascensori funzionanti, preziosi con il passeggino.

Dove dormire:

  • Noi abbiamo soggiornato all’Hotel Pulitzer un business chic hotel con camere grandi e lettini per i bimbi.  Oltre alla clientela business ci sono molti turisti forse attirati oltre che dalle colazioni abbondanti anche dalla posizione strategica sulla linea della metropolitana a poche fermate dal Colosseo e vicinissimo alla Basilica di San Paolo Fuori le Mura.

A proposito dell'autore

Francesca Patatofriendly

Viaggiatrice per passione e mamma appassionata (e un po' incasinata) cerca di mettere ordine nei suoi pensieri (anche) scrivendo un blog, di viaggi ma non solo.

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: