Quando è ancora inverno si inizia a sognare il caldo e a immaginare la prossima vacanza estiva. Se quest’anno sei indeciso se scegliere la Romagna o la  Sicilia come meta del tuo prossimo viaggio qui puoi trovare qualche utile consiglio.

Ho vissuto quindici anni in Sicilia (a Siracusa per esser precisi) e ora da tre vivo a Ravenna.  Così nei weekend estivi mi ritrovo sotto un ombrellone romagnolo e per le ferie fuggo nel mare cristallino e tra le dune di sabbia dorata siciliane.

Spiagge e mare a confronto.

Ravenna è una bellissima città, a pochi chilometri da Marina di Ravenna e da tutta la riviera romagnola.

Da quando vivo qui ho scoperto i famosi “bagni” (ovvero i lidi) che partono a nord da Marina Romea per giungere fino a Lido Adriano e Lido di Savio. I bagni aprono a Pasqua e chiudono ai primi di settembre: tutto perfettamente programmato già dall’anno precedente.

La vacanza romagnola ruota attorno agli ombrelloni, alle partite a racchettoni e alle grigliate serali. Un divertimento continuo insomma.

Foto di Manuela Bernardi

I bagni romagnoli hanno una tradizione che li rende i meglio attrezzati forse in tutta Italia. La nota dolente? Devo essere sincera: l’acqua del mare non è allettante. A volte è piena di mucillagine e solo pochi coraggiosi fanno il bagno. Molti invece preferiscono passeggiare su e giù per il bagnasciuga lungo chilometri di spiaggia.

Ecco una prima differenza: in Sicilia molte spiagge (anche se purtroppo sempre di meno) sono ancora incontaminate, la natura è selvaggia e l’ozio riempie le tue giornate.

Foto di Manuela Bernardi

Purtroppo questo significa pochissimi servizi per i turisti:  docce e bagni pubblici inesistenti (questo vale sicuramente per la provincia di Siracusa). Per trascorrere un’intera giornata al mare bisogna essere ben attrezzati e, se hai bimbi piccoli, comincia a diventare davvero complicato. A questo punto bisogna scegliere necessariamente un lido. Ma a quale prezzo?

 

I prezzi dei lidi a Siracusa e a Marina di Ravenna

Una stagione al mare a Marina di Ravenna non costa molto. In un bagno con i servizi necessari si spende circa 400 euro per tutta la stagione. In certi casi, incluso nel prezzo, oltre ai due lettini e l’ombrellone riesci anche ad avere una cabina in condivisione con altri amici.

Se quindi conti di andare spesso al mare conviene questa formula. Invece  una sola giornata nel weekend  costa circa 15 euro (solo lettini e ombrellone). A Marina Romea puoi anche arrivare  a 21 euro, ma in compenso i bagni sono meno affollati e l’atmosfera è più tranquilla.

 

A Siracusa i prezzi dei lidi sono alle stelle specialmente nel periodo di alta stagione. Purtroppo ce ne sono ancora pochi, hanno poche file di ombrelloni e aprono molto tardi (non prima di giugno). Tutto questo probabilmente incide sul prezzo.

Per aggiudicarti un ombrellone e due lettini devi pagare non solo la tariffa giornaliera ma a volte anche un ticket d’ingresso a persona. Insomma per una giornata al mare durante il weekend una famiglia di 4 persone può arrivare facilmente a spendere anche 50 euro. Per farsi un’idea basta dare un’occhiata al listino prezzi come ad esempio quello del Lido di Fontane Bianche, uno dei più gettonati e famosi di Siracusa.

Attenzione: conviene sempre prenotare, nel weekend difficilmente si trovano posti liberi.

 

Come sono i servizi in spiaggia?

In Romagna quasi tutti i bagni hanno tantissimi servizi. Trascorrere una giornata al mare è divertente e passa in fretta: due chiacchiere sotto l’ombrellone, un caffè al bar, una partita a beach tennis, il pranzo al ristorante, la doccia e per concludere una grigliata tra amici nell’area pic-nic del bagno.

Foto di Manuela Bernardi

In provincia di Siracusa non c’è la stessa offerta, purtroppo. I bagni che non hanno il ristorante (e sono molti) chiudono la sera al tramonto. In nessuno è prevista un’area pic-nic dove è possibile fermarsi la sera per organizzarsi in autonomia per una cena o aperitivo in compagnia.

Foto di Manuela Bernardi

 

Foto di Manuela Bernardi

E allora speriamo in una contaminazione di buone pratiche tra Romagna e Sicilia affinchè il turista, sia italiano che straniero, possa trovare lungo tutto lo stivale il miglior modo per divertirsi e fare una bellissima vacanza estiva!

Buon viaggio a tutti!

A proposito dell'autore

Nata in Piemonte, emigrata in Sicilia, da poco tempo approdata in Emilia. Sempre di corsa e con mille idee in testa, sono un’amante dei viaggi e della buona cucina. Eccomi allora qui, con un sogno in tasca e le valigie pronte…

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: