La  Croazia è una meta che registra un flusso turistico in continua crescita, con 3,6 milioni di arrivi nel periodo da gennaio a fine maggio (+19%). Tanti gli eventi prestigiosi accolti come: il tour ciclistico internazionale “Tour of Croatia”, la celebre regata “Sibenik 52 Super Series sailing week” e la “Super series Zadar royal cup”.

Anche quest’anno arriveranno tennisti da tutto il mondo al tradizionale ATP Plava laguna Croatia Open a Umag. Nei periodi di bassa stagione si sono affermate sempre più le città di Zagreb, Split e Dubrovnik come destinazioni city break.

Per questo vi propongo le 10 attività da non perdere in un viaggio in Croazia

1. Visitare il Parco Nazionale delle Isole Kornati (Incoronate), un labirinto di isole ed isolotti dove regnano imbarcazioni di tutti i tipi.

2. Fare il pranzo di Ferragosto a base di Ostriche di Ston, presenti nella Dalmazia meridionale, nell’insenatura di Mali Ston.

3. Assistere a “Spectavia Antiqva”, dal 10 giugno al 10 settembre, dove l’Arena di Pola, diviene un luogo di lotte fra gladiatori con armi vere, rivivendo la storia della civiltà romana.

4. Fare un salto indietro nel tempo a Spalato per la rivisitazione dei suoi 1700 anni di storia, intorno alle vie del palazzo di Diocleziano, dove sarà possibile imbattersi in gente che passeggia in toghe e tuniche romane.

5. Un imperdibile palcoscenico è quello dei Giochi estivi di Dubrovnik, giunti alla 69esima edizione, allestito lungo le possenti  mura di cinta; si va dall’arte teatrale alla danza, dalla musica classica all’opera.

6. Partecipare ad un party che dura 24 ore a Zrce, sull’isola di Pag conosciuta come la “Ibiza croata”.

7. Vivere un giorno di Lifestyle  istriano con il meglio della gastronomia e i prodotti fatti a mano dagli artigiani locali, ogni venerdì sera sulla riva di Rabac.

8. Andare in bicicletta sui sentieri del vino del Medimurje, seguendo il corso della Mura e della Drava, per fermarsi a degustare vini bianchi del luogo, freschi e leggeri come la Grasevina, il Moslavac, il Traminac e il Rizling prodotti con le uve dei soleggiati declivi della regione.

9. Gustare a Zara il famoso sorbetto prodotto con l’amarena marasca e una spruzzata di maraschino.

10. Recarsi presso uno dei luoghi prediletti del turismo nautico in Croazia, Rab, detta l’isola della felicità, per un’escursione fino alla cima del Kamenjak, la vetta più alta dell’isola, che abbraccia il Velebit e le isole quarnerine.

Un’esperienza fuori dal comune è quella che prevede di legare il paracadute al motoscafo per l’ebbrezza dell’ascensione fra le nuvole del cielo.

Da non perdere poi i numerosi festival musicali che celebrano la musica elettronica, underground e della cultura sound system a bordo di una quarantina di navi vivendo un’atmosfera unica come quella che si assapora nella magica Croazia, “piena di vita”.

A proposito dell'autore

Giuseppina Serafino

Oltre alla passione per la scrittura, un modo per "viaggiare" con le parole nelle molteplici sfaccettature della realtà, mi piace dedicarmi al trekking e al cicloturismo. Ho iniziato a viaggiare a quattro mesi, quando i miei genitori si sono trasferiti dal sud a Milano per motivi di lavoro, ripetendo lo stesso percorso, ogni anno, fino alla maggiore età. Ho visitato molti stati europei organizzando meticolosamente il viaggio e documentandolo grazie alla mia inseparabile macchina fotografica.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: