TeamLab Borderless e teamLab Planets celebrano il loro primo anniversario.

Combinati i due musei hanno accolto più di 3,5 milioni di visitatori.

Quest’estate segna il primo anniversario dei due musei del collettivo artistico teamLab a Tokyo: MORI Building DIGITAL ART MUSEUM: teamLab Borderless (Odaiba, Tokyo; di seguito teamLab Borderless) e teamLab Planets TOKYO (Toyosu, Tokyo; di seguito teamLab Planets).

Nell’anno a partire dalla loro inaugurazione, teamLab Borderless e teamLab Planets hanno visto nel complesso 3,5 milioni di visitatori. Da solo teamLab Borderless ha accolto 2,3 milioni di visitatori nel primo anno d’apertura, superando il numero di partecipanti al Van Gogh Museum nei Paesi Bassi e stabilendo un record nel numero di visitatori registrati in un anno presso un museo dedicato a un solo artista.

I visitatori provengono da oltre 160 Paesi e aree geografiche in tutto il mondo.

TeamLab Borderless e teamLab Planets sono due musei dedicati esclusivamente all’arte di teamLab. teamLab Borderless è un mondo di opere in continua trasformazone senza confini, un “museo senza una mappa”.

Inaugurazione

A un anno dalla sua inaugurazione nel giugno 2018 il museo ha visto circa 2,3 milioni di visitatori provenienti da oltre 160 Paesi e aree geografiche in tutto il mondo. teamLab Planets è “un museo in cui ci si muove attraverso l’acqua”. Gli ospiti camminano a piedi nudi nello spazio e immergono fisicamente il corpo intero in imponenti opere d’arte. A un anno dalla sua inaugurazione nel luglio 2018 il museo ha accolto oltre 1,25 milioni di visitatori provenienti da 106 Paesi e aree geografiche in tutto il mondo.

Il migliore

Se paragonati ai tre musei dedicati a un solo artista più visitati al mondo del 2018, sia teamLab Borderless sia teamLab Planets hanno accolto più visitatori del Museo di Picasso a Barcellona, Spagna (948.483 visitatori) e il Teatro-Museo Dalí a Figueres, Spagna (1.105.169 visitatori). Il numero di partecipanti del museo presso teamLab Borderless supera anche quello del Van Gogh Museum ad Amsterdam, Paesi Bassi (2.161.160 visitatori), facendone il museo dedicato a un solo artista più visitato al mondo. (*1).

  • teamLab Borderless (Odaiba, Tokyo)

Dei 2,3 milioni di visitatori del teamLab Borderless, circa il 50% proviene dall’estero (*2), con la maggior parte dagli Stati Uniti, seguiti da Australia, Cina, Thailandia, Canada e Regno Unito costituendo fonte d’attrazione non solo per i visitatori dai Paesi vicini ma anche quelli di aree geografiche molto più distanti. Inoltre, secondo un sondaggio condotto dal museo, sembra che circa il 50% degli ospiti provenienti dall’estero si sono recati a Tokyo esplicitamente per visitare il museo (*3).

  • teamLab Planets (Toyosu, Tokyo)

Degli 1,25 milioni di visitatori del teamLab Planets, circa il 30% proviene dall’estero (*4), con la maggior parte proveniente dagli Stati Uniti, seguiti da Hong Kong, Taiwan, Regno Unito e Australia.

Informazioni su teamLab

teamLab (f. 2001) è un collettivo d’arte e gruppo interdisciplinare di ultratecnologi il cui metodo collaborativo desidera esplorare la confluenza di arte, scienza, tecnologia, design e il mondo naturale, mentre teamLab mira ad esplorare attraverso l’arte un rapporto nuovo tra esseri umani e natura, e tra l’individuo in sé e il mondo. Fare clic qui per la biografia completa.

teamLab è rappresentato da Pace Gallery.

Info utili

Per biglietti e ulteriori informazioni visitate borderless.teamlab.art. Seguiteci Instagram.

Per biglietti e ulteriori informazioni visitate planets.teamlab.art. Seguiteci suInstagram.

Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

Contacts

Kaori Oshima

Team di Social branding, teamLab

[email protected]

A proposito dell'autore

Marco

Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com. 110 nazioni visitate in 5 continenti. Negli ultimi 6 anni in viaggio per il mondo con Felicity e le nostre due bambine. Instagram @viaggiatori

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: