Quando parliamo di Toscana, in automatico pensiamo subito a tutte le meraviglie che racchiude: storia ed artisti, magnifiche città, stupende zone di mare, panorami collinari mozzafiato e bellissimi borghi medievali.

Uno di questi in particolare è sicuramente San Miniato, un borgo che si trova esattamente a metà strada tra Pisa e Firenze ed equidistante da alcune delle città più famose della Toscana come Volterra, Siena, San Gimignano, Pistoia e Lucca!

panoramica san miniato

La storia di San Miniato

Già durante l’età del bronzo e in periodo etrusco l’area di San Miniato era abitata da grandi insediamenti umani i quali ci hanno regalato importantissime testimonianze che ad oggi si trovano in alcuni dei musei più famosi della Toscana, tra cui il Museo Archeologico di Firenze.

Oltre a questi reperti, nelle nostre terre è possibile trovare tantissime conchiglie fossili e coralli databili a milioni di anni fa, perché in questa area c’era il mare: in epoca antica si credeva che tutti questi ritrovamenti fossero i resti del diluvio universale, ma grazie all’intervento di un genio come Leonardo da Vinci, si riuscì ad arrivare alla giusta ipotesi!

Le origini

Le prime notizie ufficiali che si hanno di San Miniato risalgono alla fondazione di una piccola chiesa dedicata appunto al martire Miniato da parte di un piccolo gruppo di Longobardi: dopo questo episodio il borgo comincerà la sua ascesa che l’ha portato nei secoli ad essere una delle città più importanti della Toscana.

La torre del Palazzo dei Vicari Imperiali, il Palazzo Vescovile e la Torre di Federico II

Durante il periodo del Sacro Romano Impero la città viene scelta dagli imperatori tedeschi come centro di potere e controllo di tutta la Toscana (è anche per questo che il borgo, fino alla prima metà del 900 verrà chiamata “San Miniato al Tedesco”) e di questo periodo possiamo ammirare la torre del Palazzo dei Vicari Imperiali, il Palazzo Vescovile e la bellissima Torre di Federico II, fatta costruire da quest’ultimo a coronamento dell’opera difensiva realizzata dall’imperatore Ottone I. Ad oggi, con la sua maestosità, domina ancora tutta la vallata ed è possibile visitarla raggiungendo il punto più alto della città; una volta saliti i suoi ripidi scalini, ammirerete un meraviglioso panorama a 360° di tutta l’area circostante!

Torre di Federico II San Miniato

Duomo di Santa Maria Assunta e San Genesio

Sempre grazie a Federico II abbiamo la decorazione della facciata del Duomo di Santa Maria Assunta e San Genesio: l’imperatore aveva grande interesse per l’astronomia e i bacini ceramici che vediamo rappresenterebbero i carri della costellazione dell’Orsa (ancora oggi però sono oggetto di studio per comprenderne il reale significato).

La Torre di Matilde

Dietro la cattedrale troviamo invece la bellissima Torre di Matilde e anche qui, una volta saliti, possiamo goderci un panorama mozzafiato!

Inizialmente l’edificio faceva parte della cinta muraria della città e solo successivamente venne inglobata nella chiesa come campanile: il suo singolare nome deriva dalla leggenda secondo la quale la Granduchessa Matilde di Canossa fosse nata nell’adiacente palazzo dei Vicari Imperiali.

San Miniato nel corso dei secoli ha continuato ad espandersi, collezionando edifici e monumenti che ancora oggi mantengono uno splendore immutato!

La Torre di Matilde a San Miniato

Santuario del Santissimo Crocifisso e il Palazzo Comunale

Possiamo menzionare il bellissimo Santuario del Santissimo Crocifisso che ospita un Crocifisso ligneo del XIII secolo ritenuto miracoloso oppure il meraviglioso Palazzo Comunale che all’interno ospita alcune delle sale più belle che possiamo ammirare, tra cui la Sala delle 7 Virtù, la Sala del Consiglio Comunale (meravigliosamente affrescate in epoca medievale) e l’Oratorio del Loretino.

Palazzo del Seminario Vescovile

Nel centro storico del borgo possiamo ammirare anche il Palazzo del Seminario Vescovile che venne eretto nel 1650 lungo l’andamento delle antiche mura cittadine (ecco il perché della sua particolare forma) e fu adibito all’istruzione e alla formazione del clero.

Palazzo del Seminario Vescovile a San Miniato

Le chiese e i musei di San Miniato

Continuando a passeggiare per i vicoli di San Miniato si possono ammirare anche bellissimi scorci e panorami mozzafiato, che si estendono fino alle alpi apuane e verso città confinanti.

Potrete visitare chiese meravigliose e musei storici come il museo Diocesano di Arte Sacra con opere magistrali di famosi artisti, l’Accademia degli Euteleti che conserva un calco in gesso del volto di Napoleone Bonaparte, il Conservatorio di Santa Chiara, il Museo dell’Arciconfraternita della Misericordia, il Museo della Scrittura e tantissime altre chiese meravigliosamente decorate come la chiesa di San Domenico, la chiesa della Santissima Annunziata e il bellissimo complesso di San Francesco.

Potete regalarvi anche una passeggiata rilassante lungo i Vicoli Carbonai, un passaggio di circa 800 mt immerso nel verde  che costeggia le antiche mura della città.

I personaggi storici di San Miniato

San Miniato è una terra ricca di storia e cultura grazie anche ai personaggi storici che hanno vissuto o si sono soffermati qui, tra i quali ricordiamo famosi imperatori tedeschi, Papa Clemente VII (secondo papa della dinastia della famiglia Medici), Michelangelo Buonarroti, Maria Maddalena D’Austria, Napoleone Bonaparte, Giosuè Carducci e molti altri!

Panorama su San Miniato

Prodotti enogastronomici

Oltre ad essere un luogo storico di rilevante importanza, è conosciuta anche per i suoi prelibati prodotti enogastronomici tra i quali spicca il rarissimo Tartufo Bianco di San Miniato!

Una volta visitata la città potrete gustarvi un piatto tipico accompagnato da un buon calice di vino in uno dei ristoranti più rinomati della zona!

In questo meraviglioso borgo medievale è possibile passare una piacevole giornata grazie anche a tantissime esperienze quali visite guidate, caccia al tesoro per grandi e piccoli, degustazione vini e molto altro!

Se siete interessati a trascorrere un fine settimana a San Miniato vi consigliamo di visitare il sito www.discoversanminiato.it per programmare la vostra visita in uno dei borghi più belli della Toscana!

A proposito dell'autore

Sara Morini

Sono Sara, ho 35 anni e sono una guida turistica abilitata. Abito in una delle regioni più belle d’Italia, la Toscana, precisamente a San Miniato, un bellissimo borgo medievale tra Pisa e Firenze! Sin da piccola ho sempre avuto un grandissimo amore per l’arte e adesso vivo la mia vita tra visite guidate, opere d’arte e viaggi intorno al mondo!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: