Vacanza sulla Riviera del Conero, Marche – Cosa fare

La Riviera del Conero è, oramai da tantissimi anni, una delle mete preferite dal turismo italiano ed internazionale. Questa zona ha davvero molto da offrire in termini paesaggistici, culturali e, anche grazie all’ospitalità della gente del luogo, vi permetterà di trascorrere una vacanza indimenticabile all’insegna della natura, del buon cibo e tanto relax.

Ma dove si trova la Riviera del Conero?

La Riviera del Conero si trova nelle Marche e più precisamente nella zona a sud di Ancona. Qui si trova il Monte Conero che fa parte del Parco Regionale del Monte Conero, ovvero un’oasi ambientale protetta nata nel 1987 attorno, appunto, al Monte Conero.

Durante un soggiorno in questa zona potete fare numerose passeggiate tra i diversi sentieri del parco, oppure godervi un po’ di relax in una delle bellissime spiagge che si trovano nei dintorni.

riviera del conero

I paesi da visitare nella zona

Dedicate anche un giorno (o due) alla visita di uno dei tanti paesini che si trovano in zona, come Recanati, Camerano, Loreto o Sirolo, che offrono molto dal punto di vista storico e artistico.

Sirolo, per esempio, vanta una storia antica, testimoniata da molti reperti ritrovati in zona appartenenti sia al neolitico, che al periodo dove qui erano presenti i Piceni e i Greci che a partire dal IV sec si insediarono appunto in queste zone. Il centro storico ha molti angoli da scoprire come il Teatro comunale o il Museo dell’Infanzia.

Camerano invece è conosciuto per le sue Grotte: cunicoli e percorsi labirintici si snodano nel sottosuolo della citta’, che in passato sono serviti anche come rifugio durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Loreto è famoso in tutto il mondo per la Basilica della Santa Casa, visibile anche dalla costa. Loreto è uno dei più importanti luoghi di pellegrinaggio del mondo cattolico.

Recanati è conosciuto per avere dato i natali ad uno dei più importanti poeti e filosofi italiani, Giacomo Leopardi. Recanati è uno splendido borgo dove, oltre agli edifici legati alla vita e agli scritti di Leopardi, merita una visita anche la concattedrale di San Flaviano e la chiesa di San Vito, il Museo civico Villa Coloredo Mels e quello dedicato a Beniamino Gigli, tenore e attore del XX sec. nato proprio a Recanati

Al ritorno al proprio hotel, appartamento o campeggio, riprendete le energie rilassandovi in piscina, oppure concedetevi del tempo per voi stessi leggendo un buon libro prima di cena, o sfidando i vostri amici in internet per chi è appasionato di giochi o casino online.

loreto
Loreto

Mare e snorkeling

Vi consigliamo di dedicare anche un giorno alla spiaggia di Sirolo, se volete trovare un mare incontaminato dalle acque cristalline: grazie anche alla sua spiaggia rocciosa potrete nuotare ammirando i fondali marini e magari fare snorkeling se siete appasionati di questa disciplina.

Al di là delle spiagge più conosciute della zona, come Numana, Portonovo, Urbani e Sirolo appunto, ci sono svariati centinaia di metri di costa incontaminata e libera che trovate tra Numana e Porto Recananti, dove trascorre una giornata lontani dai rumori delle spiagge più affollate.

mare del conero

Passeggiate tra la collina e il mare

Per gli amanti dello sport e dell’attività fisica, anche durante le vacanze, il Monte Conero offre diversi tipi di escursioni, adatte un po’ per tutti, anche a famiglie con bambini piccoli.

Vi consigliamo di partire di primo mattino, quando ancora il sole non è alto nel cielo e la temperatura è ancora accettabile e non fa troppo caldo. Ricordate di indossare scarpe comodes e si vuole salire in cima al Monte Conero, da dove si gode di un panorama pazzesco sulla costa.

Si può scegliere tra 18 sentieri che si snodano all’interno del parco, fra i boschi ma anche a ridosso del mare.. Durante queste passeggiate si può osservare il transito di uccelli migratori come il falco pellegrino e visitare alcune delle preziose testimonianze storico artistiche della zona, come la Torre di Guardia e la chiesetta romanica di Santa Maria nella baia di Portonovo.

sentieri conero

I piatti tipici della zona

Dopo tanto movimento non c’è nulla di meglio di sedersi al tavolo di un ristorante tipico o trattoria e godersi una delle tante specialità che la cucina marchigiana offre. Tra queste, ci sentiamo di menzionare e di consigliarvi il brodetto di pesce e la coda di rospo, ne avete mai sentito parlare?

Per accompagnare queste pietanze ci vuole di certo un buon vino e, anche se per il pesce si tende a preferire il bianco, vogliamo comunque consigliarvi di provare il Rosso Conero, un vitigno Montepulciano al quale di tanto in tanto viene aggiunto anche il Sangiovese.

brodetto di pesce

Pace e tranquillità

Quello che tantissimi turisti sono stati in grado di apprezzare, ovviamente oltre al mare, la natura e il buon cibo, è stato quel senso di pace e serenità che ha accompagnato la loro vacanza dall’inizio alla fine in questa zona delle Marche.

Chi è già stato sul Conero sa esattamente cosa si prova e se voi non avete ancora avuto modo di scoprire questa splendida terra, vi consigliamo di farlo appena ne avrete la possibilita’, magari proprio questa estate.