Cosa vedere a Vilnius e dintorni – Lituania

“Sembra di essere in un romanzo dei fratelli Grimm”, è  quello che pensavo  mentre camminavo per Senamiestis, il centro storico di Vilnius, non a caso patrimonio dell’Unesco. Vilnius sembra una fiaba, raccolta, tranquilla, un luogo dove convivono vari stili, tra cui gotico, barocco, rinascimentale e neoclassico. Ed è proprio questo Melting Pot architettonico a darle un’ atmosfera molto autentica, meno turistica e da cartolina rispetto alle sorelle baltiche Tallin e Riga.

La Lituania ha ottenuto da qualche decina di anni l’indipendenza, ma già si nota una forte identità culturale, il paese è molto europeo, l’inglese è parlato da quasi tutta la popolazione, i servizi sono buoni, ed il turista si troverà sicuramente a proprio agio. La capitale si può visitare tranquillamente in un paio di giorni.

COSA VEDERE A VILNIUS

CATTEDRALE DI VILNIUS

Costruita verso la fine del 1700 in stile neoclassico, è il primo luogo di culto cattolico fondato in Lituania, sorge nel cuore del centro storico, in un enorme piazza, costruita successivamente alla cattedrale, dove durante il periodo natalizio viene eretto un enorme albero di Natale con un grande presepe.

Molto bella la leggenda di una particolare mattonella presente nella piazza, dove è inciso la parola “stebukias”, che in lituano significa speranza, si narra infatti che proprio da quella mattonella partì la rivoluzione verso l’ indipendenza dalla dominazione sovietica.

CATTEDRALE DI VILNIUS

UZUPIS

La versione lituana di Christiania. E’ stato per molto tempo un quartiere malfamato, fino agli anni ‘90, quando molti artisti incoraggiati dai prezzi bassi delle locazioni, iniziarono ad investirci e a rivalutare il quartiere trasformandolo in una zona Bohème. Nel 1997 il quartiere ha proclamato la sua indipendenza diventando una Repubblica, con tanto di sua costituzione ( affissa su una via del quartiere) ed un suo presidente.

UZUPIS a Vilnius

CHIESA DI SANT’ANNA

Patrimonio dell’ UNESCO, un bell’esempio di stile gotico, costruita intorno al 1500, da vedere.

CHIESA DI SANT’ANNA VILNIUS

TORRE GEDIMINAS

La torre è quel che resta del secolare castello di Vilnius, è stata ricostruita nel 1960, ed è sede di un museo. Ha un grande valore simbolico per i lituani, dall’ alto della torre si ammira un incantevole panorama di Vilnius e dei territori circostanti.

GEDIMINAS, Vilnius

PORTA DELL’AURORA

Unica porta difensiva rimasta della città, luogo di culto e di pratiche religiose, molto suggestiva in orario serale.

PORTA DELL’AURORA Vilnius

I DINTORNI DI VILNIUS

TRAKAI CASTLE

Situato nella omonima cittadina, a 30 km da Vilnius ma ben collegato da un servizio navetta di 50 corse giornaliere.

Il castello di Trakai, in stile gotico, si trova in uno splendido scenario, su un’isola in mezzo ad un bellissimo lago, che in inverno ghiaccia e diventa una pista di pattinaggio, collegato alla terraferma da un lungo ponte di legno. E’ una delle principali attrazioni turistiche del paese.

TRAKAI CASTLE, Vilnius

COLLINA DELLE CROCI

Si trova a Siauliai, a circa 200 km da Vilnius, la si può raggiungere in treno e autobus. Deve il nome alle numerosissime croci presenti. Furono piantate nel diciannovesimo secolo in segno di ribellione allo Zar, che impediva alle famiglie della zona di visitare le tombe dei cari defunti. Luogo un po’ macabro ma unico nel suo genere.

KAUNAS

Si trova ad un centinaio di chilometri da Vilnius. La si può visitare comodamente in giornata. Da vedere assolutamente il suo castello.

KAUNAS in Lituania

MINSK

Per i viaggiatori più hardcore. Il tempo di percorrenza è di circa 4 ore, raggiungibile sia in treno che in bus, il problema è il visto, che va richiesto al consolato italiano. Una volta c’era il volo diretto Vilnius-Minsk, che ti permetteva di usufruire del visa free all’uscita dall’aeroporto bielorusso per 5 giorni, ma attualmente il volo è stato momentaneamente soppresso. Minsk merita sicuramente una visita per la sua autentica atmosfera sovietica.

La scelta locativa per i turisti è molto ampia, per tutti i gusti e tutte le tasche. Personalmente mi sento di consigliare il Jimmy Jump hostel, pulito, zona centrale, bellissima atmosfera condivisa con viaggiatori da tutto il mondo.

Minsk la citta'

LA CUCINA DELLA LITUANIA

La cucina lituana, che è molto simile a quella polacca, l ho trovata molto buona, e la si può gustare all’ Etno Dvaras, in centro. Malgrado possa sembrare un po’ turistico il cibo è buono e autentico, da provare assolutamente il Cepelinai, il piatto tradizionale del paese, patate ripiene di carne o formaggio,serviti con panna acida e pancetta, un piatto che vi aiuterà ad affrontare le rigide temperature invernali di questa bella capitale.

i Cepelinai in Lituania

TRASPORTI

L’aeroporto di Vilnius è raggiungibile dall’ italia con le compagnie Ryanair e Wizzair con voli diretti da Roma e Milano, i prezzi sono quasi sempre contenuti e una volta atterrati un comodo bus vi porterà in centro in 30 minuti circa. La città è facilmente raggiungibile anche per un Eurotrip in macchina o in treno, ottime sono le strade ed il servizio ferroviario, da milano il tempo di percorrenza è di circa una ventina di ore.

Uber è ben sviluppato nella città, ha un servizio capillare che vi porterà ovunque, evitate se potete i taxi, appena sentono odore di turista tendono ad aumentare il prezzo. Anche il servizio dei mezzi pubblici è funzionale ed economico, una corsa di 30 minuti costa 65 centesimi (che vi porterà ovunque visto che la città è relativamente piccola), la corsa da 90 minuti 90 centesimi. 

COSTO DELLA VITA

Ho trovato la Lituania uno dei paesi meno cari della zona euro, moneta che utilizza dal 2015. Con una quarantina di euro a notte si può trovare uno dei numerosi appartamenti nella old town, che sono sempre molto puliti e curati.

I costi nei ristoranti sono molto contenuti, soprattutto se si sceglie la cucina locale, un piatto di Cepelinai non dovrebbe costare più di 7 euro, mentre se si opta per qualcosa di estero, per esempio il Sushi o vini francesi, i prezzi lievitano di parecchio, raggiungendo quasi quelli italiani.

Per il bere optate sempre per la birra locale, che ho trovato ottima, un boccale si aggira sui 2,50 euro.

I trasporti, come in tutti paesi dell’ex blocco sovietico sono economici, uber compreso, una corsa di 10 minuti costa sui 3 euro. I bus per raggiungere le alte località lituane sono moderni ed efficiente, per Kaunas ad esempio, la tratta costa sui 6 euro per una durata di 90 minuti.

L’unica nota stonata riguarda una cosa cara a noi italiani, il caffè. Una tazzina di espresso qui può arrivare a costare anche 1 euro e 40 o 50 centesimi. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: