4 luoghi da non perdere a Venezia

La città di Venezia e la sua laguna sono Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dal 1987. Il motivo di questo prezioso riconoscimento è per il suo “eccezionale valore universale”, per tutti, e non solo per gli abitanti del Veneto o italiani. Insomma, Venezia è un patrimonio culturale e storico da difendere a tutti i costi. Tra ponti, canali e musei, questa città è unica al mondo. 

Tra i luoghi storici e importanti della città, vale la pena segnalare il famoso Casinò di Venezia, fondato nel 1638 e riconosciuto come la casa da gioco più antica del mondo. Un casinò apprezzato da tutti e non solo dagli appassionati del gioco, con migliaia di recensioni positive come le recensioni di Time2play portale dove è possibile trovare informazioni utili sui casinò anche quelli online. 

Ma vediamo quali sono, a mio avviso, i 4 luoghi da non perdere in un viaggio, una vacanza o semplicemente un weekend a Venezia (dalla lista ho escluso Piazza San Marco perché la trovate anche in questo post su Venezia scritto in precedenza). 

Il Ponte di Rialto 

Il più fotografato, il più affollato, il più famoso. È impossibile visitare Venezia senza visitare questo ponte bianco, meta sognata da ogni turista italiano o straniero.

Nato come un ponte di barche molti secoli fa, Rialto risale a prima del 12° secolo, quando era un semplice ponte di legno. Dopo il crollo del 1444, Rialto viene ricostruito in pietra con un progetto della fine del 1500. Più di cinque secoli dopo, il Ponte di Rialto è circondato da negozi e botteghe locali, come gli orafi, tutti affacciati sul famoso Canal Grande.

ponte rialto

Nelle vicinanza c’è anche il Mercato di Rialto, dove la comunità locale trova frutta, verdura e pesce fresco. Questo è il luogo perfetto per una foto in un luogo storico della città. 

Mercato del rialto
Mercato del rialto

Palazzo Ducale e il Ponte dei Sospiri

Il Palazzo Ducale e’ uno dei Musei Civici della città, pieno di storia e fascino. Un percorso imperdibile è quello delle prigioni, che sono connesse al palazzo attraverso l’incantevole Ponte dei Sospiri, che risale al 1614. Le celle erano rivestite da tavole di legno di larice incrociate e inchiodate lungo le pareti, sul pavimento e sulla volta. Sono le Prigioni Nuove, le prime celle isolate a blocco, usate come prigione di Stato.

Seguendo questo percorso, è possibile vedere una nuova Venezia, ma senza tralasciare il Ponte dei Sospiri, un altro simbolo della città. 

Palazzo Ducale Venezia
Palazzo Ducale Venezia

Il Casinò di Venezia 

Come già scritto all’inizio del post, il Casinò di Venezia e’ la casa di gioco più antica del mondo, costruita nel 1638. La sede del casinò è a Ca’ Vendramin Calergi sul Canal Grande, mentre, più recentemente, ha aperto anche una succursale a Ca’ Noghera, vicino all’aeroporto. Le finestre del palazzo si affacciano sul Canal Grande, regalando una vista mozzafiato ai giocatori che si divertono tra i tavoli di blackjack, poker, le innumerevoli slot e le partite a Chemin De Fer. All’interno si trovano anche ristoranti tipici, perfetti per provare la cucina veneziana. 

Casinò di Venezia 
Casinò di Venezia sul Canale Grande

La laguna: non solo Murano

Murano è l’isola più famosa della laguna grazie al suo vetro colorato. Però, la laguna ha molto di più da offrire. C’è la piccola e colorata Burano, famosa per il suo merletto bianco.

C’è anche Torcello, famosa per la sua cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta, che è stata fondata addirittura nel 639, all’epoca dell’imperatore di Bisanzio. Questo la rende una delle più antiche costruzioni del suo genere nella laguna di Venezia. Ovviamente, la laguna include anche il Lido, con i Giardini della Biennale e la Spiaggia degli Alberoni. 

burano

Consigli pratici

Ci sono due modi per godersi al meglio Venezia: uno e’ visitarla a piedi e l’altro in vaporetto. Se scegli quest’ultimo mezzo di trasporto, ci sono diverse opzioni: biglietto di corsa semplice che dura 7 minuti, il biglietto di 24 ore, quello di 48 oppure quello che dura 72 ore, ideale per chi vuole trascorrere un lungo weekend a Venezia. Per chi si ferma una settimana può acquistare il biglietto settimanale che costa 60 euro.

Il costo del biglietto di navigazione singolo è di 7 euro e 50 centesimi e dura 75 minuti. Il biglietto che dura 24 ore costa 21 euro. Il biglietto di 48 ore costa 30 euro e quello di 72 ore costa 40 euro. Trovi i prezzi dei biglietti e le modalità di acquisto andando sul sito ufficiale di AVM, Azienda Veneziana della Mobilità.

Per risparmiare sul biglietto d’ingresso ai musei invece, consiglio la Venezia City Pass: si tratta della tessera turistica ufficiale di Venezia, una tessera elettronica che vale 5 anni. Nella tessera standard (indicata a volte come Tourist City Pass o come San Marco City Pass) sono incluse le seguenti attrazioni: Palazzo Ducale, Museo Correr, Museo Archeologico Nazionale, Biblioteca Nazionale Marciana, Fondazione Querini Stampalia, 3 chiese a scelta del circuito Chorus Pass.

Venezia

Il video

Un breve video di 3 minuti che mostra la bellezza di Venezia e della sua laguna.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: