Il capoluogo dell’Andalusia raccoglie in sé tutto il fascino e il carisma della regione spagnola, il suo particolare stile di vita, i piatti della tradizione gastronomica, le festività più celebrate e naturalmente la vita notturna più vivace, spesso scandita al ritmo di flamenco. Siviglia offre romantiche architetture medievaleggianti, piazze seminascoste immerse nel profumo degli aranci in fiore e folle amanti del divertimento a cui mescolarsi accolti dal caldo benvenuto degli andalusiani.

Il rovescio della medaglia è che la città risulta essere relativamente costosa se comparata agli standard dell’Andalusia e una semplice camera d’albergo può arrivare a costare anche 80 euro. Una soluzione potrebbe essere il crescente mercato degli appartamenti privati: andare a Siviglia in appartamento, ad esempio, potrebbe essere un modo semplice e conveniente per viaggiare salvando sia il comfort che il budget. Ma ecco intanto qualche esempio del perché vale la pena dedicare una visita a questa città calda e vitale come la cultura di cui è espressione.

Una passeggiata al Parco di Maria Luisa e Piazza di Spagna. Il parco è al centro di un’ampia area a sud della vecchia industria di tabacco – la Antigua Fàbrica de Tabacos – ristrutturata in occasione della fiera internazionale del 1929. Maestosi palazzi furono costruiti per abbellire la zona e su quelli che erano i giardini del Palazzo di San Telmo venne creato questo meraviglioso parco, un paradiso in stile moresco con fontane, padiglioni, panchine e conche d’acqua. Ai margini del parco si trova Piazza di Spagna, una combinazione di Art Deco degli anni venti e stile neomudéjar.

Siviglia, Piazza di Spagna (foto di Riccardo T.)

Mangiare dei tapas nelle Bodega Santa Cruz. Situato nel Calle Mateos Gago, non molto distante dalla Cattedrale di Siviglia, questo grazioso ristorante è tra i più popolari della città ed è sempre affollato di gente. Ottimo per una pausa a base di tapas e cerveza e per fermarsi a osservare il via vai cittadino comodamenti seduti in ambiente rustico ma confortevole.

Visitare la Cattedrale di Siviglia e la tomba di Cristoforo Colombo. Per gli amanti dei monumenti e delle maestose architetture, la Cattedrale offre uno spettacolo memorabile di arte gotica. Costruita per dimostrare l’opulenza della città dopo la reconquista ai danni degli arabi nel 1248, è la più grande chiesa gotica al mondo, e la quarta in assoluto. Dietro la porta meridionale si trova la tomba di Cristoforo Colombo, un raffinato monumento raffigurante i quattro regni spagnoli all’epoca del suo viaggio alla scoperta dell’America.

Assistere a un’esibizione di flamenco. Non solo danza, quest’arte tipicamente andalusiana comprende anche una componente musicale eseguita con la chitarra, una componente vocale e il caratteristico battito di mani. I luoghi dove si è soliti assistere a un’esibizione sono i teatri, le sale da ballo e i palchi adibiti per la musica dal vivo, ma non è raro di incrociare esibizioni spontanee nei locali notturni o nelle piazze durante le maggiori celebrazioni.

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: