Non c’è nulla di più frustrante e fastidioso dell’essere in viaggio senza avere a disposizione una connessione Internet, a maggior ragione se si è travel blogger, con la necessità di condividere esperienze di viaggio in tempo reale con i propri lettori sul proprio blog e sui vari canali social, o più semplicemente per reperire le informazioni necessarie per il proseguimento della propria avventura.

È anche vero che al giorno d’oggi si trovano connessioni wifi un po’ ovunque, anche in paesi dove mancano infrastrutture e generi di prima necessità, ma non mancano mai (o quasi) internet e reti di telefonia mobile. Ma sebbene il wifi sia ormai diffuso bisogna pur sempre entrare in un bar, biblioteca, hotel e nella maggior parte dei casi chiedere una password che in molti casi, come in alcuni aeroporti, viene fornita solo a pagamento e con validità limitata.

Viaggio in Costa Rica con ComfortWay

Utilizzare il traffico dati del proprio operatore italiano all’estero (sopratutto se fuori Europa) è da pazzi: nel mio ultimo viaggio in Costa Rica, internet dal mio cellulare aveva un costo di 29 euro per megabyte, un lusso che ben pochi si possono permettere.

Comfortway ha trovato la soluzione al disagio di noi viaggiatori: un wifi portatile che permette di navigare in internet in tutto il mondo a prezzi competitivi. Un esempio: a soli 0,07  euro per megabyte si naviga in tutta l’Unione Europea senza dover sottoscrivere alcun contratto. Il router portatile comfortway funziona come una ricaricabile: dal sito Comfortway si acquistano ricariche pagandole con carta di credito o Paypal. Semplice.

Grazie alla connessione internet di Comfortway in Costa Rica ho potuto restare sempre connesso, anche nel mezzo della foresta tropicale: una garanzia. Va però sottolineato che la velocità di download varia e dipende da diversi fattori, come la posizione, il paese visitato e la potenza del segnale: può capitare che si navighi ad alta velocità come a passo di lumaca.

comfortway

 

Ma non è tutto. Comfortway sta per lanciare il suo ultimo prodotto: il Travel Case rivolto ai fortunati possessori di iPhone 5 e iPhone 6. Si tratta di un dispositivo da applicare al proprio telefono in grado di sviluppare una SIM virtuale e una piattaforma cloud per consentire agli utenti in viaggio all’estero di collegarsi alla rete ad un prezzo paragonabile all’utilizzo di un operatore locale: 20 dollari per gigabyte o 2 dollari al giorno per il traffico illimitato, quando i prezzi delle principali compagnie telefoniche per la connessione all’estero oscillano tra i 150 e i 320 dollari per gigabyte. Su Kickstarter.com c’è la possibilità di essere tra i primi a provarlo!

Il dispositivo appare sotto forma di scatola (“case”, appunto) in cui infilare il proprio smartphone. All’avvio, il Travel Case scarica la SIM virtuale dell’operatore locale e abilita la connessione secondo le sue tariffe contenute. Inoltre il dispositivo di ComfortWay consente di continuare ad utilizzare il proprio numero per l’invio e la ricezione di chiamate vocali e messaggi, e a differenza delle compagnie telefoniche non richiede la sottoscrizione ad alcun abbonamento.

Il Travel Case non pesa sul consumo della batteria del cellulare, perché è dotato di una sua batteria di 2400 mAh. La velocità di connessione è pari a 42 megabyte al secondo sulle reti HSPA+ e il segnale wifi creato è sufficiente per connettere fino dieci dispositivi contemporaneamente. La SIM virtuale è compatibile con oltre 100 operatori diversi in più di 100 paesi in tutto il mondo.

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: