5 cose da fare a Merano in primavera

Qual è la stagione migliore per visitare Merano? Questa è una città che ha sempre qualcosa da offrire, in ogni periodo dell’anno, ma sicuramente in primavera riesce a dare il meglio di sé. Quando infatti il clima inizia ad essere mite ma non ancora afoso ed il flusso turistico non è eccessivo, Merano è in grado di regalare moltissimi momenti indimenticabili ai visitatori, che la possono godere appieno della sua bellezza. In primavera, inoltre, ci sono tante attività da fare da queste parti, sia per gli amanti della natura che per coloro che non vogliono rinunciare a qualche visita artistico-culturale. Scopriamo allora insieme quali sono le cose da non perdere durante le vacanze primaverili a Merano

1 – Passeggiare per il centro storico

Passeggiare per il centro storico di Merano è praticamente d’obbligo per coloro che si trovano in vacanza in questa meravigliosa città. Non è un’esperienza gratificante solamente per gli amanti dello shopping (che possono trovare a Merano tantissimi negozi interessanti) ma anche per chiunque abbia voglia di scoprire scorci nuovi e suggestivi.

Specialmente in primavera, quando ogni angolo del centro ricomincia a rifiorire, Merano si presenta nella sua veste più bella: estremamente curata, elegante ed affascinante al tempo stesso.

Lasciatevi tentare dalle tante pasticcerie che si trovano nel centro storico di Merano e non tralasciate le botteghe di fornai e le antiche osterie; nei panifici cittadini potrete comprare il famoso pane locale, i famosi succhi di mela, lo speck, i wurstel, i meravigliosi canederli e tanti altri prodotti nostrani.

centro di merano

2 – Visitare i giardini di Castel Trauttmansdorff

Assolutamente da non perdere in primavera è una visita ai famosi giardini di Castel Trauttmansdorff: un vero e proprio angolo di Paradiso a due passi dal centro di Merano. Non sono solo gli appassionati di botanica a rimanere affascinati da questo luogo magico: tutti rimangono a bocca aperta tra giardini a tema, suggestivi padiglioni artistici e le stazioni multisensoriali.

I Giardini di Castel Trauttmansdorff sono una tappa da non perdere soprattutto se si viaggia con bambini, anche piccoli, e la primavera è la stagione ideale per visitarli. 

giardini Trauttmansdorff a merano

3 – Fare trekking nella natura

I sentieri delle Rogge

La primavera è il periodo ideale anche per gli amanti del trekking e delle passeggiate in natura: sono infatti moltissime le escursioni che si possono fare appena fuori dal centro di Merano. Tra i più semplici ma anche suggestivi percorsi a piedi, troviamo i sentieri delle Rogge, che si possono percorrere a tappe oppure anche in un solo giorno.

L’Alta via di Merano

Un’escursione invece più impegnativa è l’Alta via di Merano: un percorso lungo circa 100 km, è uno dei sentieri escursionistici circolari più incantevoli dell’arco alpino. Mentre la parte meridionale del percorso è caratterizzata da una vegetazione tipica mediterranea, i tracciati settentrionali presentano paesaggi alpini d’alta quota. Lungo il sentiero gli escursionisti possono vedere da vicino il mondo e la vita degli agricoltori di montagna altoatesini, che con il loro secolare impegno hanno plasmato e conservato questi luoghi.

Per percorrere l’intero percorso con calma, ci vogliono circa 7-8 giorni di cammino.

L'Alta via di Merano

4 – Relax e benessere alle terme di Merano

In primavera, così come in tutte le stagioni dell’anno, una tappa d’obbligo è anche quella delle famosissime terme di Merano. Sono ben 25 infatti le piscine, sia interne che esterne, che compongono questo moderno complesso termale. Godetevi un po’ di relax nella nuova sezione saune e ammirate il meraviglioso paesaggio che circonda queste terme, magari dalla piscina riscaldata esterna.

Trascorrere mezza giornata alle terme, all’insegna del relax e del benessere, è davvero un must per chiunque sia in viaggio o in vacanza a Merano. 

Merano, Alto Adige, Sud Tirolo, terme Merano

5 – Visitare i musei di Merano

Merano accontenta anche coloro che non vogliono rinunciare a qualche visita culturale: ci sono 5 musei in città, per tutti i gusti e tutte le età. In una giornata di pioggia, dunque, ci si può dedicare alla storia e alla scoperta di cose nuove, all’interno del museo civico ad esempio oppure al Castel Principe che non deludono mai i visitatori. 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: