Un armadio imponente, scuro, che sapeva di vecchio, con due grosse ante cigolanti è la porta per il viaggio nei miei luoghi del cuore. Sono per me quei posti  che mi ritornano in mente nei momenti di difficoltà ma anche quelli che mi ricordano episodi che mi fanno scoppiare a ridere da sola.. luoghi speciali, insomma, che non dimenticherò mai.

 

Da piccola aspettavo con trepidazione il momento in cui potevo passare un po’ di tempo con nonna Maria, nel vecchio cascinale ad Agliano Terme, terra del Barbera, vino apprezzato in tutto il mondo.

Era un luogo selvaggio, pieno di profumi inconsueti, destinati a rimanere nelle mie narici sino ad ora. Nei giorni precedenti il mio arrivo pregustavo il momento in cui, salite le ripide scale che portavano alle stanze da letto, riaprendo l’armadio, avrei potuto indossare gli abiti della libertà. Quelli che mamma in città non mi faceva più mettere, perché troppo rovinati o vecchi ma che in quella dimensione di semplicità e di rilassatezza ritrovavano la loro dignità.

Provo ancora oggi un senso di pace profonda nel ripensare a quei momenti. Mai più come in quei giorni passati da nonna mi sono sentita così al sicuro. Ero circondata da gente felice di vedermi, di potermi coccolare un po’. Non avrei potuto volere di più!

Sento ancora riecheggiare nelle orecchie le mie risate nel corridoio della casa in montagna, a Pragelato in Alta Valle Chisone, sede di gare durante le Olimpiadi invernali Torino 2006.

In estate quel piccolo appartamento diventava un vero e proprio porto di mare. Ancora adesso mi domando chi tra i diversi avventori della casa una notte mi fece fuori una casseruola di lenticchie lasciandomi solo un laconico “grazie” scritto su un bigliettino…

Mi rivedo ancora nel giardino di Trofarello, paese di origini celtiche sulle colline torinesi, a dare da mangiare alle mie amatissime tartarughe che lì si erano trovate talmente tanto bene da creare una vera e propria colonia di testuggini. Quando  le giornate iniziavano ad allungarsi io e papà andavamo in giro per la campagna, alla scoperta di vecchie cascine abbandonate, assaggiando le ciliegie e le amarene vanto del paese.

Sono luoghi semplici, ma per me importantissimi. Le mie radici, i miei luoghi del cuore. Per sempre.

A proposito dell'autore

Aritravelplan

Travel Planner per passione. Moglie e mamma adottiva di Calimero e Silente, viaggio da sola da quando ho 12 anni e voglio vedere tutto il mondo!

Post correlati

2 Risposte

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata