Non c’è viaggiatore che possa dirsi tale senza aver vissuto un’esperienza in India. Il grande Subcontinente è un territorio vasto ed estremamente vario che non aspetta altro che farsi esplorare.

Zaino in spalla per i vicoli delle città, comfort ed eleganza nei prestigiosi alberghi dei quartieri coloniali o sotto il sole sulle bellissime spiagge di Goa. L’india offre questo e molto di più, ma da qualche parte bisogna pur cominciare. Per chi arriva in India in aereo (qui maggiori informazioni), lo scalo più probabile sarà Mumbai, e non è affatto un modo spiacevole per cominciare la conoscenza con questa straordinaria nazione.

Mumbai, India

Mumbai, nota in passato come Bombay, è la capitale del Maharashtra, nonché la prima città indiana per popolazione. Enorme, caotica, vitale, affascinante e conturbante al tempo stesso, il primo impatto con Mumbai potrebbe essere destabilizzante per molti visitatori alla loro prima esperienza indiana, ma non ci si deve lasciar spaventare: ogni fatica a Mumbai viene ampiamente ricompensata da un mosaico di colori, profumi, sapori ed esperienze assolutamente unico al mondo.

Il quartiere turistico per eccellenza della città è Colaba, un’area ricca di negozi, ristoranti e alberghi per ogni tasca ed esigenza, dalle lussuose camere con veranda a minuscoli cubicoli senza finestre. È qui che si trova anche il famoso Leopold Cafe, dal oltre trent’anni un’istituzione per tutti i viaggiatori e i turisti di passaggio a Mumbai.

Gateway of India - Mumbai, India

All’estremità del quartiere, sul lungomare, si erge invece il Gateway of India, l’enorme porta di pietra sotto cui sono sfilati gli ultimi soldati britannici dopo la conquista dell’indipendenza, superato il quale ci si porta in direzione della spiaggia più importante della cttà, Chowpatty Beach.

Mumbai (by Nick Salmond)

Mumbai è un nodo inestricabile di contraddizioni ed emozioni avverse. La povertà convive con il lusso., lo spreco con la necessità, il materialismo con la spiritualità. Tra un negozio di gioielli e l’altro, si arriva alla Moschea di Haji Ali, sulla costa di Worli, una delle visioni più sconcertanti e affascinanti della città: una lunga passerella congiunge la città con il tempio musulmano, ma quando la marea sale questa viene sommersa e la moschea diviene un isola circondata dal mare.

Moschea di Haji Ali - Mumbai, India

Non basterebbe un mese a scoprire tutte le incredibili sfaccettature di questa città, che non è che uno dei tanti volti dell’India.

A proposito dell'autore

Marco

Viaggiatore per il mondo con oltre 100 nazioni visitate nei 5 continenti. La passione per i viaggi è accompagnata da quella per la fotografia. Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: