L’Austria è decisamente una delle nazioni più suggestive da visitare quando si viaggia con bambini, sia perché offre paesaggi da cartolina e la possibilità di escursioni tra le foreste e le montagne più belle d’Europa, ma anche per l’ottima organizzazione delle strutture ricettive.

L’Austria non è grande, ma allo stesso tempo offre centinaia di destinazioni tra le quali scegliere per la propria vacanza. Tra queste centinaia di destinazioni, noi abbiamo scelto la zona del Salisburghese.

Ci siamo stati in diverse occasioni in viaggio nel Salisburghes e ogni località ha le sue caratteristiche e bellezze sia naturali che culturali da offrire al visitatore. Ma andiamo per ordine e vediamo quali sono state le nostre tappe del nostro ultimo viaggio nel Salisburghese, e i posti da vedere che vi vogliamo consigliare.

Valle di Gastein

Una bellissima valle, molto aperta e con panorami da cartolina.

Bad Gastein, Dorfgastein e Bad Hofgastein sono le tre località più conosciute e popolari della zona. Bad Gastein e molto curata, elegante e con ottimi negozi. Se siete alla ricerca di relax ma anche sport e tempo libero, vi piacerà anche l’ospitalità internazionale di Bad Hofgastein e Dorfgastein.

Merita una giornata anche la valle di Sportgastein. Si sale in auto (o in bici se preferite, ma serve essere allenati a meno che si usi una bici elettrica) pagando un pedaggio di €5 per auto al botteghino che si trova all’entrata della valle.

In 10 minuti d’auto attraverso gallerie e costeggiando il fiume, si arriva ad un altopiano dove si gode di una vista a 360° sull’intera zona. In primavera ed estate questo altopiano è il punto di partenza per escursioni sia a piedi che in bicicletta.

Una bella località con torrenti, ponti e le tipiche mucche austriache al pascolo. Per i bambini si tratta di una bella opportunità di scoprire la montagna e trascorrere del tempo giocando tra i prati e i ruscelli del luogo.

Al parcheggio troverete anche un paio di malghe che offrono piatti tipici e bevande rinfrescanti. Una di queste malghe ha anche giochi all’aperto per bambini.

Montagna Graukogel e il Sentiero dei cembri

Sempre nella valle di Gastein troviamo il “Il Sentiero dei cembri“.

Di fronte allo Stubnerkogel a Bad Gastein si trova il monte Graukogel con i suoi pini cembri che raggiungono anche i 300 anni di età.

Il Sentiero dei cembri, allestito alcuni anni fa nelle vicinanze della stazione a monte della seggiovia Graukogel, è una bella esperienza per tutta la famiglia. Il percorso ad anello parte dal rifugio Graukogelhütte e si percorre in circa 45 minuti. Lungo il sentiero si trovano amache di pino cembro dove rilassarsi, altalene per i bambini, tavoli picnic e fontane per rinfrescarsi, sempre con la valle di Gastein a fare da sfondo. Un percorso facile che possono fare anche bambini ed anziani.

Sapete che il legno di cembro (o cirmolo) ha un effetto calmante sul battito cardiaco? Questo legno viene spesso usato in Austria (ma anche in sud Tirolo) nell’arredamento delle camere da letto, perché aiuta il sonno e rilassa. Per saperne di più andate qui.

Per pranzo vi potete fermare al rifugio Graukogelhütte che si trova all’arrivo della seconda seggiovia: il panorama è spettacolare e i piatti offerti sono tipici e di ottima qualità. Prezzi nella norma: si va dalle 8 euro per un piatto con salsicce e patatine. 5 euro una birra media.

Per arrivare al sentiero dei cembri basta prendere la seggiovia che parte dal paese di Bad Gastein ogni 15 minuti.

Le terme di Alpentherme

Bellissimo centro termale, ma non confondetevi: non si tratta solo di terme, ma anche di un complesso di piscine adatte anche per i più piccoli. Il centro è molto grande, per cui si giustifica anche il prezzo d’entrata non tra i più economici.

Per i bambini ci sono piscine sia interne che esterne, con scivoli, giochi d’acqua e perfino un cinema dove vengono proiettati cartoni animati e documentari.

Per i più grandi ci sono le piscine esterne di cui una completamente naturale (e quindi senza l’uso di prodotti chimici come cloro) e altre piscine a temperature diverse.

Nelle giornate di sole si può trascorrere qui l’intera giornata, magari facendo un picnic nelle zone verdi del complesso.

Anche la zona con sauna e bagno turco è da provare ma ricordate che il costume è vietato.

Dove dormire nella Valle di Gastein

Hotel Zum Stern. Hotel tipico della zona, con camere arredate in legno (di legno cimbro per l’appunto), e curate nei minimi dettagli. Le stanze col balcone danno sulla valle, con un panorama a 180 gradi sulla zona.

Ottima la cucina, sia a colazione che a cena. C’è anche un centro benessere ben attrezzato dove poter trascorrere dei momenti di relax al termine di una giornata trascorsa tra passeggiate o escursioni in montagna. Nelle giornate calde si può cenare sulla terrazza dell’hotel, con vista panoramica sulle montagne circostanti.

Personale sempre disponibile e attento alle esigenze dei clienti. Decisamente un ottimo punto d’appoggio per visitare la zona.

La regione del Fuschlsee

Notte in malga

Il nostro viaggio alla scoperta di questa zona del Salisburghese inizia alla malga Mayerlehen Hutte a Gruberalm. A questa malga si può salire in auto (pagando un pedaggio a valle di 7 euro per auto) oppure con un’escursione a piedi di circa 45 minuti (dal parcheggio Lämmerbach nel comune di Hintersee).

Questa malga è un esempio di eccellenza di una Einkehradresse rustica. Qui i bambini possono giocare tranquillamente nei prati attorno alla malga o nel piccolo parco giochi con altalena di fronte a questa.

La signora Martieschek (proprietaria della malga) ha organizzato per la nostra famiglia un’escursione a piedi attorno alla malga per raccogliere delle erbe che poi abbiamo usato per fare del pesto.

Alla malga si può trascorrere anche la notte, ma ricordatevi che non si tratta di un rifugio attrezzato: si ha a disposizione una sola stanza con due letti singoli e bagno esterno (sul retro della malga). Alcuni scelgono di dormire nel fienile ma anche questa è un’esperienza particolare e può non essere adatta a tutti.

Sempre alla malga si ha la possibilità di assistere alla mungitura delle mucche, e provare in prima persona questa esperienza. Inutile dire che per i bambini la mungitura in prima persona delle mucche è un’esperienza magica e divertente: Maya e Isabella non hanno avuto timori e hanno munto a turno una mucca senza problemi.

Il giorno seguente abbiamo fatto un’escursione nella zona chiamata Feichtensteinalm, dove 40 cavalli vivono liberamente in alpeggio. Una bella passeggiata che attraversa il bosco e arriva fino ad un altopiano panoramico dove si vedono (e si possono avvicinare) i cavalli selvatici. La passeggiata dura circa un’ora all’andata e 45 minuti al ritorno, partendo dalla malga Mayerlehen Hutte. Un’escursione non raccomandata per bambini piccoli, a meno che non abbiate uno zaino porta bambini.

Fuschl am See

Il nostro consiglio è di trascorrere qualche giorno sul lago di Fuschl a Fuschl am See, nella regione di Fuschlsee, soprattutto per coloro che sono alla ricerca di pace e tranquillità. Le acque di questo lago sono talmente pulite che si potrebbero addirittura bere.

Sono molte le attività che si possono fare durante un soggiorno sul lago, dalle escursione in barca elettrica, alle passeggiate per sentieri che costeggiano il lago, a gite in mountain bike.

Il sentiero Zwergerlweg

Per i più piccoli consigliato anche il sentiero Zwergerlweg. Questo sentiero parte a circa 10 minuti a piedi dal centro del paese di Fuschl am See e l’intero percorso è di circa 600 metri. Un sentiero facile anche per bambini piccoli ma soprattutto una bella esperienza per loro perché si tratta di un percorso dove si viene a contatto con gli gnomi del “Seppenhölzel”.

La storia di questi gnomi inizia con una presentazione di questa famiglia e continua fino al mulino Ruming, passando per il giardino delle erbe Kneipp per arrivare fino al sentiero Ellmaustein.

Il percorso degli gnomi è una divertente attività per tutta la famiglia, aperto tutto l’anno e gratuito.

Shopping

Se siete alla ricerca di prodotti naturali e biologici, vi consigliamo una visita alla fattoria Oberhintereggerhof: oltre a prodotti tipici della zona come formaggio, salumi, miele, si possono acquistare anche prodotti naturali per la cura della salute e del corpo, come per esempio creme viso o sciroppi per la tosse, tutti fatti in azienda con le erbe del giardino della fattoria.

Dove dormire

Landhotel Schützenhof – Questo hotel a gestione familiare si trova sulle sponde del lago Fuschl. Le camere sono arredate come sempre in legno cimbro e alcune hanno vista sul lago. Ottima cucina ma soprattutto impareggiabile la cena a lume di candela in terrazza a bordo lago: romantica se non fosse per le bambine che ci riportano ogni 2 secondi alla realtà .

Conclusione

La zona del Salisburghese è adatta a tutti i viaggiatori, anche per coloro che viaggiano con bambini piccoli. Una vacanza all’insegna del relax, ma anche delle attività all’aria aperta, come passeggiate ed escursioni in montagna. Ottima cucina e ospitalità sempre al top.

Il nostro vlog in Austria

A proposito dell'autore

Marco e Felicity

Marco e Felicity, fondatori di questo blog e di Thinkinnomads.com - In viaggio per il mondo dal 2004 con oltre 110 nazioni visitate nei 5 continenti. Prima viaggiatori e poi travel blogger, sognatori e sempre in cerca di nuove avventure.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: