Tutto è pronto nel Salisburghese per accogliere il Natale, da Grossarl a Hellbrunn passando da Sankt Leonhard fino ad arrivare alla bella Salisburgo. Luci vivaci, profumi di arancio e cannella, colori e sapori natalizi e tutta l’accoglienza del Salisburghese sono pronti a ricevere turisti, visitatori e tutti coloro che desiderano vivere l’Avvento in questa bella regione austriaca! Già, perché qui l’Avvento è un momento magico vissuto con la gioia nel cuore che traspare sui volti delle persone e nel rispetto delle più antiche tradizioni austriache.

Avvento nel Salisburghese, Austria - Grossarl

Quali sono i luoghi del Salisburghese dove poter vivere l’arrivo del Natale? Sicuramente nella cittadina di Grossarl nella valle omonima, a meno di 100 chilometri da Salisburgo. Chiamata anche la valle degli alpeggi, la zona di Grossarl è già famosa per le opportunità di sport e attività all’aperto sia in inverno che in estate: ampie piste da sci, accoglienti rifugi e malghe, numerosi sentieri naturalistici e tanto altro.

L’inverno a Grossarl è ricco di iniziative per tutti i gusti e durante l’avvento il villaggio si accende e si anima con luminosi addobbi, un grazioso mercatino natalizio, fiaccolate lungo le strade del centro, castagne, vin brûlé e gli immancabili krampus.

Per chi non li conoscesse, i krampus sono degli inferociti diavoli dalle lunghe corna che puniscono coloro che sono stati cattivi durante l’anno ma che aiutano anche San Nicola nello scacciare gli spiriti maligni. L’origine dell’usanza è antica come il mondo e viene tutt’oggi mantenuta con grande ossequio.

Assistere ad una sfilata di krampus è un’esperienza elettrizzante e la realizzazione delle maschere e degli abiti è una vera e propria arte. Intagliate nel legno e decorate dalle mani sapienti degli artigiani, le maschere dei krampus sono un bene prezioso per le famiglie, cariche di un significato profondo e antico. È possibile ammirarle nei laboratori di rinomati artigiani e artisti locali come Krezer Rupert e Hermann Prommegger. L’esposizione dei manufatti è come un museo: la bellezza e la cura del particolare che traspare lasciano percepire la grande importanza che i krampus rivestono in tutto il territorio salisburghese e austriaco in generale.

Durante l’avvento la piazza che ospita il mercatino si anima ogni fine settimana, accogliendo numerosi visitatori e persone del posto, con turisti provenienti da tutta Europa. 25 piccole baite d’alpeggio propongono prodotti di artigianato artistico e specialità culinarie rigorosamente locali. Decorazioni natalizie originali e classiche, candele colorate e profumate, manufatti di legno, salumi, dolci e piatti tipici come i käsespätzle, deliziosi e saporiti gnocchetti austriaci al formaggio e fiumi di vin brûlé e punch per riscaldarsi. Il mercatino di Grossarl regala un’atmosfera genuina e allegra in un contesto rustico di rara bellezza, una vera perla del Salisburghese.

Il presepe è un altro simbolo forte dell’Avvento qui a Grossarl, dove gli viene riservata un’attenzione particolare. L’associazione Krippenbauverein organizza ogni anno una mostra di presepi realizzati interamente a mano con cura e passione dagli aderenti all’iniziativa, bambini, ragazzi e persone appassionate che espongono delle vere e proprie opere d’arte che meritano di essere ammirate nei minimi dettagli.

L’accoglienza e la ricettività di Grossarl completano l’offerta per questa promettente stagione invernale ormai alle porte. Numerosi hotel tradizionali austriaci dotati di tutti i comfort e attenti alle esigenze di ciascun visitatore, una vasta scelta di ristoranti tipici dal sapore familiare, dall’ottima cucina tradizionale di qualità e dalla calorosa ospitalità.

Grossarl, con le sue numerose ed efficienti piste da sci e da fondo, è anche un’importante e amata meta per gli sport invernali e per chi non ama avere gli sci sotto i piedi, un giro in carrozza sulla neve tra le meraviglie del Parco Nazionale Alti Tauri è sicuramente un’esperienza indimenticabile!

Avvento nel Salisburghese, Austria: Parco Alti Tauri

Spostandoci a Salisburgo l’Avvento cambia volto, ma senza perdere il fascino e la genuinità delle tradizioni. La città in questo periodo, sfavillante di luci, è ancora più ammaliante e viva. Dal ponte di Makartsteg, conosciuto e amato per i lucchetti degli innamorati, ci si immerge nell’atmosfera del Natale in un crescendo di addobbi, decorazioni e profumi natalizi con un susseguirsi incessante di mercatini di Natale nelle piazze del Duomo e della Residenza, nella piazza Mirabell, fino a raggiungere con la funicolare il cortile della Fortezza Hohensalzburg.

Mercatini lussureggianti, rigogliosi e floridi come alberi da frutto in piena stagione. Artigianato artistico locale, prelibatezze natalizie e specialità culinarie regionali, tanto street food e tantissime idee per i regali di Natale per tutti i gusti e per tutte le esigenze. Ad accompagnare gli acquisti, un ricco programma di manifestazioni musicali e spettacoli: canti, melodie popolari, suonatori di fiati, sfilate dei Krampus, mostre di presepi e concerti di musica classica nel Castello Mirabell e alla Fortezza.

Impossibile non restare affascinati dall’atmosfera inebriante e romantica che si vive percorrendo strade, vicoli e gallerie di questa antica città, soprattutto se qualche fiocco di neve fa la sua comparsa coprendo tutto di un bianco splendente. Ma Salisburgo è una meraviglia sempre, durante tutto l’anno. I suoi numerosi campanili, la Fortezza, il museo di arte moderna con la sua terrazza panoramica, i lussuosi ed eleganti palazzi e lo scorrere lento e costante del fiume Salzach, fanno di Salisburgo un vero gioiello barocco alle pendici delle Alpi e una tra le mete più romantiche di tutta Europa.

Avvento nel Salisburghese: Salisburgo

A pochi minuti in auto in direzione sud si raggiunge Hellbrunn e la corte dell’omonimo castello, dove un grazioso mercatino natalizio dall’atmosfera quasi fatata saluta i visitatori. Decorato quest’anno con un numero elevatissimo di palle di Natale rosso splendente – solo il grande albero all’ingresso del parco ne conta 240 – è un autentico bijou dove si possono trovare oggetti originali anche antichi, manufatti di artigianato artistico, cibi e delizie locali e tanta accoglienza. A rendere unica questa località sono il piccolo zoo all’aperto con gli animali della fattoria per la felicità dei più piccoli – ma anche dei grandi – e la bellezza delle fontane del castello che in estate si destreggiano in entusiasmanti giochi d’acqua per il piacere dei visitatori.

Ultimo ma non per questo meno interessante, il mercatino di Sankt Leonhard, poco distante da Hellbrunn e situato attorno all’omonimo santuario. La particolarità e il pregio del mercatino risiedono nel fatto di essere completamente benefico e realizzato grazie all’impegno e alla devozione dei volontari della piccola cittadina, uniti per il medesimo scopo. Sedici piccole baite disposte a semicerchio che propongono prelibatezze, liquori, oggetti fatti a mano, prodotti di cera d’api, libri, pane e biscotti appena cotti, il tutto con una vista spettacolare sulle vicine e maestose montagne innevate. L’assaggio è d’obbligo per un acquisto più accurato. E se la fame cresce, il ristorante Gasthof Schorn, situato proprio di fronte ai mercatini, saprà soddisfare ogni palato!

Avvento nel Salisburghese: mercatino di St. Leonhard

Vivere l’Avvento nel Salisburghese significa inoltrarsi nella cultura di una regione fortemente legata alle tradizioni e che ama trasmetterle, farle conoscere e condividerle con persone di nazioni e costumi differenti. Significa godere di un contesto alpino naturalistico di inestimata bellezza e di un’ospitalità calorosa, gioviale e professionale.

A proposito dell'autore

Sara Perico

Life Coach, mi occupo di crescita personale e di educazione emotiva e il viaggio è la massima espressione della crescita. Se non si torna da un viaggio almeno un po' cambiati, vuol dire che si è mai partiti.

Post correlati

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: