Per la Francia il 2019 sarà un anno davvero speciale per quanto riguarda l’offerta turistica nel segno dell’innovazione e del “Rinascimento”, di cui ricorrono i 500 anni.

Fra i 19 motivi per scegliere la Francia, Parigi ricorrono i 250 anni della nascita di Napoleone che verranno festeggiati in Corsica intorno al 14 agosto.

Alsazia

In Alsazia a Colmar, nel cuore di un piccolo villaggio di 400 abitanti, la proprietà viticola ha creato un nuovo progetto che prevede la costruzione di una nuova  cantina di 15000 mq declinata su 6 piani; il clou del luogo è uno spazio di degustazione di 800mq con vista panoramica sui vigneti, in un territorio unico al mondo, in cui sarà possibile degustare una cinquantina di vini ( annate dal 2018 al 1994).

Il 2 giugno si svolgerà la slowup sulla Strada dei vini e la “Vélaroute du Vignoble” lungo un percorso di 31 km, ciclabile che fiancheggia i vigneti fra Sèlestat, Chatenois e Berheim, che consente di scoprire il paesaggio al proprio ritmo, a piedi, in bicicletta, sui roller.

Nantes

Dal 6 luglio al 1° settembre Il Viaggio a Nantes mette in scena una cinquantina di proposte culturali: artisti, architetti, designer e giardinieri animeranno i 12 chilometri di un percorso materializzato sul terreno da una linea verde.

Il quartiere di Bas-Chantenay si regalerà uno dei più bei panorami di Nantes con un nuovo belvedere la cui concezione artistica è stata affidata all’artista giapponese Tadashi Kawamata, già autore dell’Osservatorio di Lavau-sur Loire, sul percorso dell’estuario fra Nantes e Saint Nazaire. Il belvedere, a ridosso della falesia, dalla forma arrotondata e costituita da un intrico di travi di legno, evocherà un gigantesco nido di uccelli.

L’ex area industriale abbandonata del Bas-Chantenay, verrà trasformata in un “Giardino straordinario” che ospiterà la nuova creazione delle “Machines de l’ile” nel 2022: l’Albero degli Aironi, un albero monumentale che culmina a 40 metri di altezza dinanzi alla Loira, da dove si potrà volare su un airone!

Dall’autunno 2019, la cava Misery, paradiso della biodiversità, ospiterà la parte occidentale di questo nuovo Giardino straordinario, con la creazione di una cascata di 25 metri.

Coste Bretoni

Le coste bretoni presentano la più grande concentrazione di fari al mondo non più abitati, con un record per il Finistère.

Il Faro di Saint-Mathieu emerge dalle rovine di un’antica abbazia, risale al 1835, con 163 gradini regala un panorama totale dalla Point edu raz all’isola di Ouessant.

Il Faro dell’ile Vierge, un gigante di granito con 365 gradini di una scala a spirale, è il più alto d’Europa e del mondo fra quelli in pietra. Tante le suggestioni da scoprire in una Francia dalle numerose  novità coinvolgenti che appagheranno  i  turisti che  la sceglieranno  per  una  vacanza che si preannuncia da  raffinati intenditori.

#AtoutFrance

Maggiori informazioni su www.france.fr

A proposito dell'autore

Giuseppina Serafino

Oltre alla passione per la scrittura, un modo per "viaggiare" con le parole nelle molteplici sfaccettature della realtà, mi piace dedicarmi al trekking e al cicloturismo. Ho iniziato a viaggiare a quattro mesi, quando i miei genitori si sono trasferiti dal sud a Milano per motivi di lavoro, ripetendo lo stesso percorso, ogni anno, fino alla maggiore età. Ho visitato molti stati europei organizzando meticolosamente il viaggio e documentandolo grazie alla mia inseparabile macchina fotografica.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: