Ancora un video dal nostro amato Vietnam. Dopo avervi fatto vedere come viene celebrato l’anno nuovo a Hoi An, in questo video vi faremo scoprire come è la vera vita degli abitanti della città. Abbiamo vissuto per 2 mesi a Hoi An, incontrando altre famiglie con bambini piccoli provenienti da diverse parti del mondo, che come noi hanno deciso di usare Hoi An come base.

Ma cosa vedremo in questo video?

Il video inizia con il pranzo alla casa della famiglia di Sam, una ragazza di Hoi An che abbiamo conosciuto al mercato centrale della città, allo stand della madre. Sam è stata così gentile da volerci invitare per pranzo a casa sua, tra i suoi familiari: non abbiamo potuto rifiutare l’invito, non solo perché sarebbe stato scorretto e poco educato, ma soprattutto perché volevamo effettivamente renderci conto di come fosse la vera vita di una famiglia di Hoi An. 

Ma non solo: anche i nostri vicini di casa ci hanno invitato in diverse occasioni per cena, ma soprattutto per un evento molto importante per la loro famiglia, ovvero il compleanno della figlia, poco più grande di Isabella. Hanno aperto le porte della loro umile casa per condividere con noi la loro gioia, è pur avendo poco da offrire, nella loro semplicità ci hanno fatto sentire come dei re.

Nel video vedrete anche i posti che più abbiamo frequentato durante il nostro soggiorno a Hoi An, come il Cat Cafè,  le risaie e i chioschi sulla spiaggia.

Per capire realmente come si vive in Vietnam vi consigliamo di vedere tutto il video: esperienze di viaggio che vanno oltre la semplice curiosità dei turisti. Esperienze che difficilmente si possono vivere se non si passa un lungo periodo di viaggio in una determinata zona, a contatto con i suoi abitanti e la vita di tutti i giorni. Buona visione.

 

A proposito dell'autore

Marco

Fondatore e autore di NonSoloTuristi.it e ThinkingNomads.com (versione inglese). 110 nazioni visitate in 5 continenti. In questo momento sono in viaggio con Felicity e le nostre due bambine nel sud est asiatico per 6 mesi, per dimostrare che è possibile continuare a viaggiare anche con l'arrivo dei bambini.

Post correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: