Legoland in Danimarca: ne vale la pena? Il nostro video

Ma vale davvero la pena visitare Legoland in Danimarca? O meglio, è facile arrivarci, conveniente, ma soprattutto è divertente per tutta la famiglia o solo per i bambini? Per dare una risposta a queste domande date un’occhiata all’ultimo post che abbiamo scritto proprio sul nostro viaggio di maggio in Danimarca alla Legoland di Billund.  Per chi non lo sapesse Billund è il paese dove è nata la lego, ormai nel lontano 1932. Da allora sono cambiate molte cose ma i famosi mattoncini sono ancora di grande fascino per i bambini.

In questo video potete vedere come abbiamo trascorso 4 giorni in questo parco divertimenti tra i più famosi al mondo. Anticipo subito che non è un viaggio per tutti, nel senso che i prezzi non sono a buon mercato, ma è comunque una bella esperienza da fare almeno una volta nella vita, soprattutto quando si hanno bambini ancora piccoli.

Nel video troverete anche qualche consiglio utile, oltre che vedere le attrazioni più divertenti che più ci hanno sorpreso.

Fortunatamente abbiamo trovato giornate di sole, il che ha reso il tutto ancora più bello. Maggio è comunque un mese adatto per chi vuole evitare la ressa e le code dei mesi estivi, le giornate possono essere belle, lunghe, soleggiate e con temperature miti come quelle che abbiamo trovato noi. Inoltre in questi mesi si possono trovare anche i prezzi scontati anche sui voli, oltre che all’entrata al parco stesso.

Dimenticavo: l’aeroporto di Billund si trova a 5 minuti di bus o taxi dalla Legoland, per cui molto comodo e relativamente economico. Se volete prendere il bus, appena fuori dal terminal degli arrivi, c’è la pensilina da dove partono ogni 10 minuti bus diretti alla Legoland. Ricordate che in Danimarca con c’è l’Euro come valuta per cui organizzatevi prima di arrivare in Danimarca o una volta arrivati in aeroporto.

Voli: con Ryanair trovate voli diretti da Milan Orio, Pisa e Roma Ciampino.

Buona visione e come sempre fateci sapere cosa ne pensate del video.

 

YouTube video

I treni del Vietnam più moderni di quelli italiani? Il nostro vlog

Come sono i treni del Vietnam? Decisamente più moderni di quelli italiani, almeno su certe tratte. Nel vlog che trovate di seguito vi mostriamo il nostro viaggio in treno da Ho Chi Minh City a Nah Trang: 7 ore di treno in cuccetta, con partenza alle 9 di mattina e arrivo alle 4 di pomeriggio. Vagoni di prima classe con scompartimenti da 4 cuccette con prese elettriche per ricaricare cellulari e computer, tavolino, luce per la lettura, lenzuola e coperta. Incluso nel prezzo anche un pasto (non male, simile a quello delle compagnie aeree) che trovate nel vlog. I bambini sotto i 5 anni viaggiano gratis a condizione che dividano il letto con un adulto. Il prezzo del biglietto per questa tratta è di circa 20 dollari per adulto, non male se si considera che un volo aereo costerebbe 5 volte tanto.

Il viaggio è comodo, piacevole e anche divertente: come vedrete nel video abbiamo condiviso la cuccetta con una signora vietnamita con due gemelle dell’età di Isabella. Una bella esperienza che ci ha fatto capire ancora una volta come i vietnamiti siano un popolo accogliete e amichevole: questa signora ha condiviso con noi le provviste che aveva portato per il viaggio in treno per lei e le sue bambine. Un gesto che abbiamo apprezzato molto, perchè non c’è niente di meglio del venire trattati come ospiti graditi in un paese straniero. Non parlavamo la stessa lingua eppure siamo riusciti a comunicare e farci capire lo stesso.

Le nostre bambine poi si sono divertite a giocare con le bambine vietnamite, facendo passare i minuti e le ore più velocemente di quello che ci aspettavamo.

Vi consigliamo, se state pianificando un viaggio in Vietnam, di provare l’esperienza del viaggio in treno, anche per brevi tratte, per rendersi conto di come efficiente questo servizio sia e avere la possibilità di venire a contatto con la popolazione locale.

Dimenticavo: meglio prenotare il posto in treno qualche giorno prima della partenza. Lo si può fare anche online qui

Buona visione..

 

YouTube video

Viaggiare in Vietnam con i bambini: vlog #1 del nostro viaggio a Ho Chi Minh City

Viaggiare in Vietnam con i bambini: questa è la nostra esperienza a Ho Chi Minh City, conosciuta anche come Saigon, con le nostre due bambine di 2 e 4 anni.

Cosa abbiamo fatto a Saigon? Non non i soliti giri ed escursioni da turisti, ma sperimentato il cibo da strada (sì, le anche le nostre bimbe che lo adorano), passeggiato per i vicoli stretti del centro storico dove si vede la vera vita dei cittadini di Saigon. Ma anche templi e antiquariato, parchi e shopping. Ma non solo: le bambine si sono anche rifatte l’acconciatura in un salone locale, per 2 euro a testa.. Tutto questo nella prima parte del nostro video girato interamente a Ho Chi Minh City.

Una città caotica ma affascinante, dal traffico intenso e confuso ma dove si possono trovare anche piccole oasi di pace, come i parchi cittadini e zone pedonali. Saigon non è nemmeno cara: si trovano hotel in centro per 20 Euro a notte, si mangia in ristoranti tipici per 2 Euro a piatto e si beve birra anche per soli 50 centesimi per un pinta. Ci si sposta con Uber per 1 o 2 euro, il modo più efficace di spostarsi in città. Insomma, una città insolita e da scoprire.

Ci stavamo dimenticando dello shopping: molti marchi internazionali di abbigliamento hanno la propria produzione in Vietnam e di conseguenza in città come Saigon si trovano outlet e negozi dove si trovano appunto capi firmati ad un prezzo decisamente inferiore rispetto ai prezzi dei negozi europei. Vanno cercati ma si trovano facilmente e spesso si deve trattare sul prezzo, non accettando da subito quello proposto dal negoziante.

Fateci come sempre sapere cosa ne pensate del video e se vi piace iscrivetevi al nostro canale YouTube e condividete questo post. Al prossimo video che sarà la seconda parte del nostro viaggio a Saigon.

YouTube video

 

Entopia, il parco di farfalle per famiglie a Penang, Malesia – Il Vlog

Dopo Kuala Lumpur (trovate cosa fare a Kuala Lumpur con i bambini in questo video) in Malesia siamo stati a Penang e anche per questa isola abbiamo fatto un video vlog che trovate qui. Ma in questo breve post vi vogliamo far conoscere uno dei parchi più belli di Penang e della Malesia: Entopia Butterfly Farm. Dal nome si capisce subito di cosa si tratta: una parco di farfalle ma anche rettili e insetti.

Per i bambini e le famiglie questo parco è un’attrazione da non perdere in un viaggio a Penang. Nel vlog che abbiamo preparato, vi mostriamo i vari tipi di farfalle che si possono vedere nel parco (non tutte perchè sono davvero tante), gli insetti più curiosi ma anche i rettili che non sono di certo tra le specie che preferiamo. All’interno del parco anche molti workshop per bambini e stanze interattive, dove i più piccoli possono imparare come nascono e crescono i vari insetti e venire a diretto contatto con larve, uova ecc.

Per i bambini si tratta di una giornata divertente e istruttiva, per niente noiosa. Per i più grandi è la possibilità di rinfrescarsi la memoria su come nascono e crescono le farfalle e scoprire altri instetti che magari non si conoscono ancora.

Il nostro consiglio è di andare al parco di mattina attorno all’orario di apertura (alle 10): non fa caldo, c’è poca gente e le farfalle sono tutte (o quasi) in volo. Andare a mezzogiorno o al pomeriggio lo sconsigliamo perchè a in queste fasce orarie arrivano pullman di visitatori e si rischia di perdere il senso di pace e relax che questo posto trasmette.

Al parco si può arrivare con il bus 101 che costeggia la costa e parte da George Town. Sono frequenti, ogni 10 minuti circa. L’entrata al parco è di circa 14 euro per gli adulti e 10 euro per i bambini ma ne vale la pena e nel video scoprirete perchè. Buona visione e fateci come sempre sapere cosa ne pensate.

 

YouTube video

Penang, Malesia: il video del nostro viaggio con i bambini

Com’è Penang in Malesia? E George Town con lo street art e lo street food più buono della Malesia? E com’è viaggiare con i bambini a Penang? Tutto questo e altro ancora lo abbiamo concentrato nel nostro ultimo vlog girato interamente e Penang.

Dopo il vlog Kuala Lumpur con i bambini vi portiamo nell’isola conosciuta in tutto il mondo per il suo centro storico coloniale (Unesco World Heritage Site), ma anche per il suo street art e street food. Si trovano graffiti praticamente ovunque per il centro di George Town, impossibile non trovarli. Sono graffiti fatti dall’artista lituano Ernest Zacharevic che mischia dipinti a muro con oggetti reali, come una bici, altalene e altro ancora. Non esiste una mappa ufficiale dei graffiti ma se cercate su google maps “street art in George Town” troverete i migliori.

E si mangia bene ovunque in Penang: dai night market sparsi per l’isola, ai ristoranti tipici, alla cucina internazionale. In George Town vale la pena visitare il quartiere indiano per gli amanti del genere, ma anche il quartiere cinese dove si mangia bene spendendo poco. Nei mercati notturni si trova anche cucina italiana, koreana, giapponese, vietnamita, solo per citarne alcune.

Penang è un’isola adatta anche ai bambini, con un parco pieno di farfalle, un giardino segreto e spiagge lunghe di sabbia bianca dove giocare e divertirsi. Ma di questo vi parleremo nel prossimo vlog.

Per saperne di più, vi invitiamo a vedere il video (parte 1) del nostro viaggio sull’isola. Troverete consigli utili e cosa fare a Penang.

Buona visione e non dimenticate di iscrivervi al nostro canale YouTube qui.

YouTube video

Cosa fare a Kuala Lumpur con i bambini – Vlog 2

Continua il nostro viaggio a Kuala Lumpur, Malesia, con i bambini piccoli. Dopo avere raccontato e fatto vedere la prima parte di questo viaggio nella capitale della Malesia, in questo video troverete altri consigli e luoghi di interesse da visitare con tutta la famiglia.

Buona visione e non dimenticate di iscrivervi al nostro canale YouTube

YouTube video

 

Cosa fare a Kuala Lumpur con i bambini – Vlog 1

Come in tutti I nostri viaggi, riceviamo sempre richieste su come è possibile viaggiare con i bambini piccoli in certe città del mondo. In questo nostro viaggio nel sud est dell’Asia, siamo stati anche a Kuala Lumpur (Malesia) per circa due settimane, dove abbiamo visitato i luoghi che più sono raccomandati e consigliati per famiglie.

Kuala Lumpur Vlog

Nel nostro vlog su Kuala Lumpur, che trovate di seguito e che è stato pubblicato anche sul nostro canale YouTube (a tal proposito, vi siete già iscritti al nostro canale? Eccolo qui), troverete consigli su “Farm in the City“, letteralmente una fattoria in città, dove i bambini possono entrare a diretto contatto con animali tipici di una fattoria, come galline, conigli, asini, cavalli, ma anche tartarughe, e molto altro.

Ma non solo: anche il KL Bird Park, un bellissimo parco nel centro della città che ospita centinaia di esemplari di uccelli (anche rapaci) provenienti da ogni parte del mondo. In questo parco è possibile trascorrere una giornata con tutta la famiglia e provare l’emozione di dare da mangiare a pappagalli o ammirare i giochi di coppia dei pavoni.

Ma anche Batu Caves, grotte calcaree che si trovano appena fuori dal centro città, famose perchè al proprio interno ospitano una serie di templi induisti. La grotta è meta di turismo religioso, essendo uno dei più popolari santuari indù fuori dell’India, ed è dedicata a Karttikeya.

Esperienza divertente e indimenticabile per i bambini che hanno qui la possibilità di esplorare una vera “caverna” e allo stesso tempo imparare qualcosa sulla religione induista. Nella grotta ci sono anche scimmie, che possono però essere aggressive se non si presta attenzione e si dà troppa confidenza.

Kuala Lumpur è anche shopping e molte aree verdi attrezzate con parchi giochi e piscine all’aperto completamente gratuite. Una città che con la famiglia vale davvero la pena esplorare.

YouTube video