Imparare dal vento: il festival degli aquiloni

C’è un festival del quale sento parlare da tanto tempo. E quelle parole che lo raccontano sono appassionate, vere, vive e luccicanti. Sono anni che provo … proviamo … a far tornare quelle parole dei gesti veri e concreti e bellissimi come quando si mettono i piedi nella sabbia. Per una ragione o per l’altra non ci … Continua

Un viaggio alla scoperta di Pompei, Salerno e Caserta

Girovagando per il web mi trovo spesso a leggere di viaggi in luoghi esotici, per noi strani, lontani migliaia di chilometri da quelli che quotidianamente viviamo e distanti anni luce dagli stili di vita cui siamo abituati. Ammetto di leggere articoli e posts con un pizzico di invidia, sognando il giorno in cui potrò dedicarmi ad uno shopping sfrenato tutto newyorchese, a quando potrò assaggiare la vera cucina cinese, a quando volerò sui cieli del Giappone e a quando potrò, anch’io, farmi ospitare in una casa particular cubana.

Poi ripenso ai miei piccoli viaggetti, quelli guadagnati con tanta fatica in qualche mese di lavoro, quelli che ti puoi concedere giusto un paio di volte l’anno perché, comunque, s’adda campà, quelli che sanno tanto di esotico anche se ti trovi a due passi da casa.

I migliori viaggi credo di averli fatti in Italia quando, con pochi soldini e giorni a disposizione, mi sono spostata di poche centinaia di chilometri da casa a bordo di sgangherati intercity o eurostar (quando ancora esistevano con tale nome) con l’offerta.

Un anno (era inizio gennaio e faceva un freddo paralizzante) optammo per un tour della Campania. Un’intensa settimana tra mozzarelle di bufala e babà al rum. Paradossale visitare la terra di ‘O sole mio nel mese più freddo dell’anno, non trovate? Ma decidiamo che questo sarebbe stato il nostro viaggio non convenzionale.

Continua

Perchè visitare Possagno e la Gipsoteca Antonio Canova

Un’iniziativa alla quale siamo lieti di partecipare: dal 3 marzo al 30 settembre 2012 presso il Museo e Gipsoteca Antonio Canova di Possagno, si terrà una fantastica mostra intitolata CANOVA E LA DANZA E’ un’occasione da non perdere non solo per gli amanti dell’arte, ma anche per tutti coloro che non conoscono Possagno e i suoi dintorni: oltre … Continua

Genova – Focaccia e cappuccio.. ma non solo

Il secondo giorno a Genova inizia con una colazione tipica: cappuccino e focaccia. Quello che potrebbe sembrare una “proposta indecente” in realtà è una piacevole sorpresa: il salato della focaccia viene neutralizzato dal dolce del cappuccio, una combinazione tutt’altro che amarognola come in molti potrebbero pensare. Non la mia colazione preferita, ma nemmeno la peggiore. … Continua

Genova una città tutta da scoprire

Diciamoci la verità, Genova non è sicuramente tra le mete più ambite di turisti italiani e stranieri. Apparentemente i motivi per visitare il capoluogo ligure sono pochi: tra questi spiccano le visite all’acquario e quelle al Salone Nautico. Poi ci sono gli appassionati di calcio che seguono le proprie squadre in trasferta contro Genoa e … Continua

La risposta di Torino al McDonald’s

Ho notato che il Mc Donald’s, un colosso mondiale, ha una presenza abbastanza contenuta nelle città e nei paesi italiani. Non è una gran sorpresa in un paese il cui orgoglio si fonda sul cibo di qualità e sui vini prodotti nel territorio. Sono rimasta un po’ sorpresa quando ho scoperto che la mia prima esperienza … Continua

Genova: la cucina e lo slow food

La cucina, seconda raccolta di foto scattate nei due giorni trascorsi a Genova in occasione del Blog Tour #Q4T 2012. Subito dopo il nostro arrivo nella città ligure, pranziamo in uno dei ristoranti più autentici e semplici della città: Sa Pesta la più antica “sciamadda” di Genova, nel cuore del centro storico. I piatti “poveri” della cucina genovese, … Continua